«Cancelliamo la prova con il Rieti»:
Campilongo carica la sua Cavese

Venerdì 1 Novembre 2019 di Giuliano Pisciotta
Aquilotti in partenza per la Sicilia. Il weekend di Ognissanti riserva alla Cavese la trasferta di Lentini con la Sicula Leonzio. Sulla carta i numeri aprono il pronostico ai biancoblu. Ma Sasà Campilongo ne ha viste tante in panchina per rischiare di sottovalutare l'avversario.

«La Sicula viene da un cambio in panchina e noi sappiamo di dovere rispetto all'avversario. Ma abbiamo voglia di riscattare la prova opaca contro il Rieti. Domenica scorsa - spiega il tecnico - abbiamo forse avuto poco tempo per ricaricare le batterie dopo il pareggio di Potenza. So di avere un'ottima squadra a disposizione, così come so che ci sono delle lacune evidenti. Ma il nostro obiettivo è di fare bene fino a gennaio, allontanandoci dalla zona playout, prima di poter apporre qualche correttivo alla riapertura del mercato».

La Cavese ha studiato l'avversario, sulla scorta anche dei trascorsi del nuovo tecnico Bucaro. «Abbiamo studiato la Sicula su due sistemi di gioco che potrebbe applicare - spiega Campilongo -, ma dovremo giocare secondo la nostra identità, perché la Cavese deve dare risposte importanti dopo la gara con il Rieti. Abbiamo il problema della squalifica di Germinale, oltre a qualche difficoltà in difesa con due soli centrali a disposizione. Tuttavia - conclude il tecnico - dovremo fare di necessità virtù, con la speranza di poter far rifiatare qualcuno la prossima settimana, grazie al turno di Coppa Italia con l'Avellino».
  © RIPRODUZIONE RISERVATA