Il derby di Padalino: «Juve Stabia
in crescita. E ora sotto con la Cavese»

Martedì 20 Ottobre 2020 di Gaetano D'Onofrio

Gongola, Pasquale Padalino. La sua Juve Stabia esce del derby con l’Avellino promosso a pieni voti in quello che, ai più, era sembrato un autentico esame di maturità. L’undici gialloblù tiene a lungo sotto scacco i rivali di Braglia, “rischia” a più riprese di passare, e solo un Forte in serata di grazia nega a Golfo prima, e Scaccabarozzi nel finale, la gioia del gol da tre punti: “Abbiamo cercato di pungere dove potevamo – sorride il tecnico stabiese -, creando tante palle gol, sia nel primo, che nel secondo tempo. E’ stata la gara che volevo, che mi aspettavo dai miei. Non posso che fare i complimenti ai ragazzi che per quello che hanno fatto, per quanto hanno messo in campo contro un ottimo Avellino. E’ stata una partita maschia, con tanti calciatori di personalità. Abbiamo tanto da migliorare, ma siamo sulla strada giusta”. Una Juve Stabia che cresce, e che vuol sedersi a pieno titolo al tavolo delle grandi: “La squadra migliora di settimana in settimana. Abbiamo affrontato un derby contro una delle pretendenti alla vittoria finale, uscendone a testa alta. Ai miei chiedo sempre concentrazione, e contro l’Avellino, paradossalmente, è facile ottenerla. Non dobbiamo fallire nelle gare come quella di giovedì con la Cavese, in cui possiamo mettere punti pesanti in cascina”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA