Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Juve Stabia-Paganese 4-0
e Novellino già pensa ai playoff

Domenica 10 Aprile 2022 di Gaetano D'Onofrio
Juve Stabia-Paganese 4-0 e Novellino già pensa ai playoff

La Juve Stabia fa bottino pieno nel derby con la Paganese, e con il 4-0 del Romeo Menti si rilancia nella lotta playoff, forte della nuova classifica che, per la vicenda legata all’esclusione del Catania dal campionato, la vuole ora addirittura sul nono gradino. Sei punti in meno per la stessa questione diventano invece un’autentica mazzata, così la ribattezza anche Grassadonia a fine gara, e per gli azzurrostellati difficile sopperire mentalmente, e numericamente, con ben otto assenti nella sfida del Menti. La Juve Stabia viaggia sulle ali dell’entusiasmo, e con la novità del 3-4-3 con cui Novellino prova l’alternativa all’assenza di Eusepi: tridente “leggero” con Stoppa al centro, con De Silvestro e Bentivegna laterali. Una mossa che si rivela subito azzeccata.

Bastano quindici minuti ai gialloblù per mettere la sfida sui giusti binari. Stoppa riceve palla dalle retrovie, si accentra, scarica su Benvivegna che, in spaccata, è più rapido di tutti per l’1-0 stabiese. La Paganese non ci sta e prova a gestire, arrivando anche vicina al possibile pareggio con Cretella che, sulla ribattuta di Dini sul precedente tiro di Guadagni spedisce alto. Finale ancora per i salernitani con Tommasini e Zanini che mancano la mira.

Nella ripresa la Juve Stabia si sblocca, Altobelli e Schiavi crescono a dismisura, e dopo appena 15 minuti arriva il raddoppio dei padroni di casa. Lancio dalle retrovie di Altobelli, Konate, di testa, anticipa anche l’uscita di Baiocco, di testa Bentivegna è piú lesto e deposita in rete. Micidiale la Juve Stabia alla mezzora. Angolo di Stoppa, a centro area irrompe Caldore ad imbeccare l’angolo giusto per il tris stabiese. Nel finale c’è gloria per l’ultimo entrato, Ceccarelli, che inventa un tiro a giro chirurgico che chiude i conti.

«Faremo un grande finale, ne sono certo – così Novellino a fine partita -, sono contento per i ragazzi. Siamo nei playoff, e cercheremo di non fallire l’obiettivo nelle ultime due sfide di campionato». Deluso Grassadonia: «Siamo stati in gara fino al 2-0 – queste le sue parole -, poi ci siamo sciolti e siamo spariti dal campo. La mazzata dei sei punti persi per la vicenda Catania, dopo tanti mesi di lavoro e di sacrifici pesa tantissimo, ma questo non deve demoralizzarci. Pensiamo agli spareggi, cercando di arrivarci nella migliore condizione possibile e tentare di mantenere la categoria».

Ultimo aggiornamento: 20:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA