La Cavese blinda mister Modica:
respinte le dimissioni del tecnico

Domenica 8 Novembre 2020 di Giuliano Pisciotta

Day after di attesa in casa Cavese. La scoppola casalinga rimediata con la Ternana ha scosso notevolmente il tecnico Giacomo Modica, che in serata aveva rassegnato le dimissioni dall'incarico. La società s'è presa 12 ore per riflettere sulla decisione dell'allenatore, bersagliato pure da roventi critiche da parte dei tifosi.

Un'ammissione di responsabilità del mister, pur a fronte di una sconfitta causata senza dubbio dall'oceanico gap di qualità ed esperienza rispetto alla corazzata di Lucarelli. Poche infatti le sbavature e gli errori commessi dagli aquilotti, letteralmente travolti dalla furia di una squadra che, ad oggi, ha una media gol degna dei grandi club europei.

In mattinata il club ha reso noto di aver respinto le dimissioni di Modica, confermandogli la fiducia per il prosieguo. Il presidente Massimiliano Santoriello, il direttore generale Giuseppe Pavone e il direttore sportivo Mario Aiello ribadiscono il totale e pieno appoggio al tecnico Giacomo Modica e respingono fermamente qualsiasi ipotesi di interruzione anticipata del rapporto, che da contratto scadrà nel giugno 2022.

Il tecnico di Mazara del Vallo rimane saldamente alla guida della squadra, con la certezza che il tempo, il lavoro e la coesione di tutte le componenti, garantiranno il raggiungimento dei risultati e degli obiettivi da tutti auspicati.

Intanto, nella serata di ieri tantissimi tifosi biancoblu avevano sollecitato un ritorno in panca di Salvatore Campilongo, smentito però dallo stesso tecnico di Fuorigrotta. Attraverso il suo profilo social, l'allenatore aveva anche chiuso il suo post con una puntualizzazione polemica: «In biancoblu con l'attuale presidente non tornerò mai».

© RIPRODUZIONE RISERVATA