Lupi in trincea, gli acciaccati restano
fuori: non c'è spazio per Carriero

Sabato 27 Novembre 2021
Lupi in trincea, gli acciaccati restano fuori: non c'è spazio per Carriero

Gioca chi sta meglio, chi sta più in forma dal punto di vista fisico e mentale ma, soprattutto, offre le maggiori garanzie.
In una sfida dove l'avversario di turno, alias la frizzante Turris allenata da Bruno Caneo, per ammissione dello stesso Piero Braglia corre a mille, l'Avellino non potrà permettersi calciatori a mezzo servizio o ancora in fase di recupero per infortuni appena messi alle spalle. Principio che, al termine dell'allenamento di ieri pomeriggio, l'allenatore toscano ha enunciato al suo gruppo dopo che, in mattinata, lo aveva già esposto pubblicamente nel corso della conferenza stampa di presentazione della gara del Liguori di Torre del Greco prevista domani alle 14.30.
Ecco perché, alla luce di quanto è trapelato dalle sue stesse parole, le esclusioni di Giuseppe Carriero, Simone Ciancio, Gennaro Scognamiglio e, soprattutto di Claudiu Micovschi, appaiono abbastanza scontate almeno quanto il cambio del modulo che passerà dal 4-2-3-1 al 3-4-3. Pur provando a fare pretattica, del resto, Piero Braglia ha lasciato intendere che qualcosa di diverso si vedrà soprattutto per fronteggiare l'attacco corallino, il più prolifico del campionato con ben 29 reti realizzate in 15 gare, in cui Leonetti, l'ex Santaniello e Giannone si stanno esaltando a suon di gol.

In uno speculare 3-4-3 alla Turris, pertanto, davanti a Forte, che con il collega Paolo Branduani del Catanzaro è il meno battuto del girone con appena dieci reti subite, Luigi Silvestri ed Alberto Dossena saranno quasi certamente affiancati sul versante sinistro dal caudino Davide Bove. Poche, sebbene Braglia in conferenza stampa ne abbia lodato l'impegno e lo stato di forma, sono invece le possibilità che nel trio difensivo possa spuntare il nome di Andrea Sbraga dal momento che l'ex Novara ed Arezzo è da sempre considerato alternativo a Dossena.
La partitella del giovedì contro la Primavera, intanto, è servita soprattutto per fugare qualche dubbio in mediana dove Ciancio e Carriero, in particolare, non hanno del tutto convinto l'allenatore. Pur realizzando un gol di pregevole fattura e dimostrando qualche miglioramento, Braglia ha candidamente ammesso che l'ex Parma sembra avere ancora qualche remora quando calcia. Quanto basta per escluderlo dalla corsa ai due posti disponibili in mediana che sono in palio tra i cinque concorrenti di questi settimana (il sesto, Aloi, va escluso perché squalificato). Ad avvantaggiarsene, dando per scontata la conferma di Santo D'Angelo e considerando la scarsa adattabilità di Mastalli in una linea di centrocampo a quattro, dovrebbe essere Antonio Matera che appare favorito su Alberto De Francesco. Ai loro lati, in una partita che li vedrà andare in prima battuta anche su Leonetti e Giannone, si profila la conferma di Agostino Rizzo a destra e ovviamente Fabio Tito a sinistra, con Simone Ciancio e Daniele Mignanelli pronti a raccoglierne il testimone nel corso della partita.


Incentrando tutto sull'esclusione di Claudiu Micovschi, infine, il tridente offensivo non prescinderà dalla presenza di Mamadou Kanoute a destra, Antonio Di Gaudio a sinistra e Riccardo Maniero che, nel ruolo di terminale, smania dalla voglia di bissare il gol dello scorso anno anche per farsi un personale regalo dei 34 anni festeggiati ieri.
La rifinitura di questa mattina, comunque, fugherà i residui dubbi prima della partenza per il ritiro dove la squadra avrà la possibilità di trascorrere un pomeriggio di relax a visionare le quattro partite in calendario nel raggruppamento C: Catania- Potenza alle 14.30; Bari-Latina e Campobasso- Virtus Francavilla alle 17,30; Monopoli- Paganese alle 21. Tutte sfide interessanti sia in ottica primato, anche se l'impegno dei pugliesi appare abbastanza agevole, che di miglior piazzamento playoff. Alle 19 di questa sera quando si concluderà la prevendita per il settore ospite sul circuito Go2, infine, si conoscerà il numero dei tifosi biancoverdi che domani, fischio di inizio alle 14.30, saranno al fianco di Maniero e compagni nel settore distinti del Liguori.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA