Messina-Juve Stabia, Pagliuca fa turnover: «Occasione per i cambi»

Out Baldi, Mignanelli e Candellone squalificati e Piovanello infortunato

Guido Pagliuca
Guido Pagliuca
di Gaetano D'Onofrio
Venerdì 24 Novembre 2023, 15:36 - Ultimo agg. 18:50
2 Minuti di Lettura

Quattro assenze, e qualche dubbio da sciogliere nell’immediata vigilia della sfida dello stadio Scoglio.

La Juve Stabia approda sullo stretto per la gara col Messina di Modica (ormai all’ultima spiaggia dopo quattro sconfitte ed un pareggio) priva di elementi con Baldi, Mignanelli, Candellone, squalificati, e Piovanello, infortunato, tra gli assodluti protagonisti della scalata che diversi turni, ormai, tiene i gialloblù in vetta alla classifica del girone. «Guai a piangere – tuona forte e chiaro Gudo Pagliuca – Per noi, per chi gioca di meno, deve essere la grande occasione, l’opportunità di farsi trovare pronto e di avere una chance di giocare. Sono onesto, in settimana mi hanno messo in difficoltà per l’intensità e la disponibilità ad allenarsi, valuteremo sollo all’ultimo su chi puntare per sopperire alle assenze».

Cambio di modulo, o solo cambio di nomi, il tecnico non si sbottona: «Abbiamo una rosa valida, che sta dando belle soddisfazioni, sono convinto che chiunque potrà andare in campo darà il meglio per non far sentire l’assenza del compagno». A Messina, anche se non sono mancate le polemiche per l’aumento dei tagliandi nel settore ospiti, ci saranno anche gli ultras: «Per noi una notizia importante, sappiamo tutti quanto sia prezioso l’apporto, il calore, che i tifosi sanno darci. Giocheremo per loro, per noi, per continuare il nostro percorso a testa alta». Senza pensare al Benevento, avversario nel big-match di domenica prossima: «Non creiamo pressioni a questi ragazzi – borbotta l’allenatore -, siamo una squadra giovane, che ha voglia di restare dov’è, ma guai a dimenticare da dove siamo partiti e queli sono gli obiettivi.

Tutto il resto sarà di guadagnato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA