Paganese, in 5 out per domani
Erra: «Non mi fido del Monopoli»

Sabato 19 Dicembre 2020 di Danilo Sorrentino

Tanta voglia - e forse obbligo, arrivati a questo punto - di vincere, nonostante le difficoltà. Traspare dalle parole di Alessandro Erra, ma lo impone anche una situazione di classifica che non è complicata, ma potrebbe diventarlo. Poche le due vittorie in 14 partite, decisamente da invertire il trend interno dove la Paganese non ha ancora vinto. L'occasione di domani, contro un Monopoli che arriva da quattro ko di fila, si profila ghiotta, sebbene gli azzurrostellati non ci arrivino benissimo fisicamente. Cinque gli indisponibili (infortunati Benedetti, Cesaretti, Sbampato e Sirignano, oltre allo squalificato Onescu), più alcune «situazioni da valutare», fra cui quella di Gaeta che non è al top. «Purtroppo la lista degli indisponibili è abbastanza corposa, ma dobbiamo concentrarci su chi ci sarà perchè darà il massimo. Chi è stato a disposizione ha lavorato benissimo durante la sosta», ha detto Erra senza accampare scuse. E, sebbene il momento del Monopoli sia complicato, l'allenatore azzurrostellato non si fida: «Affronteremo una squadra ferita, per cui cerchiamo di tenere le antenne dritte per dare il massimo ed ottenere il miglior risultato possibile. Il Monopoli sta vivendo un momento di difficoltà, ma è di assoluto valore, allenata da un tecnico che stimo molto. Vogliamo fare una partita aggressiva e tonica, con grande sprint, nelle intenzioni c'è questo, vedremo con i fatti se riusciamo a fare ciò che abbiamo preparato, perchè poi ci sono sempre anche gli avversari».

Praticamente obbligate le scelte per il trainer di Coperchia, costretto a confermare per buona parte la formazione che è scesa in campo due settimane fa contro il Bari. Davanti a Campani agiranno Mattia, Schiavino e Cigagna, con Carotenuto e Squillace sulle corsie laterali. In mediana Bonavolontà con ai suoi lati Scarpa e uno fra Bramati e Gaeta, mentre in attacco certo di partire dall'inizio è Diop, con Mendicino e Guadagni in ballottaggio per l'altra maglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA