Paganese, l'approccio sarà fondamentale
Col Monopoli c'è ancora l'ex Mendicino

Venerdì 18 Dicembre 2020 di Danilo Sorrentino

L'approccio sarà importante, stavolta più delle altre partite. Per la Paganese dovrà contare tanto, dovrà emergere la voglia di vincere che, solo in determinate partite quest'anno (come a Torre del Greco) si è vista. Quella voglia di vincere e di prendersi i tre punti, contro una formazione reduce da parecchi schiaffi. Il Monopoli ha perso le ultime quattro partite e ha raccolto un punto nelle ultime cinque. Fra l'altro, i biancoverdi, nelle quattro gare perse, hanno subito almeno un gol nel primo quarto d'ora. Addirittura nel recupero di mercoledì ad Avellino ne ha incassati tre nei primi 16'. Al momento, il Monopoli è la squadra del girone che subisce di più nei primi tempi (13 gol).

La Paganese è quindi chiamata ad un lavoro di un certo peso e deve innanzitutto scrollarsi di dosso la ruggine per il turno di riposo che, a seconda dei risultati che ci sono stati nel weekend scorso, è stato anche positivo. Ma si attendono risposte anche dal punto di vista della prestazione specie degli attaccanti, in un reparto che sarà privo di Cesaretti per le prossime due partite. Toccherà ancora a Diop e Mendicino, ex della partita anche con un pizzico di dente avvelenato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA