Paganese a Caserta con Guadagni
e Diop. Erra: «Serve concretezza»

Sabato 30 Novembre 2019 di Danilo Sorrentino
«Quella di Bisceglie non è stata una partita di calcio, andava sospesa, però nonostante tutto l'atteggiamento è stato positivo». Parola di Alessandro Erra, che ora si aspetta dalla sua Paganese risposte migliori in casa una formazione che davanti al proprio pubblico ha costruito le sue fortune finora. Secondo impegno consecutivo in trasferta per gli azzurrostellati, attesi dalla Casertana: «Affrontiamo una squadra ben allenata, in casa non ha mai perso ed è stata costruita per obiettivi diversi dai nostri. Mi aspetto grosso coraggio da parte dei miei e risposte concrete dopo il match di Bisceglie».

A livello di formazione, non è che cambierà poi così tanto Erra rispetto al match di Bisceglie. La notizia della settimana è che è rientrato Calil, il quale figura nell'elenco dei convocati ed è pronto a subentrare a gara in corso qualora ce ne sarà bisogno. Il mese di dicembre sarà importante per il brasiliano per provare a strappare una conferma che non è così scontata. In attacco, quindi, ancora spazio all'inedito tandem offensivo composto da Diop e Guadagni, con Alberti ancora relegato in panchina. Si rinnova il ballottaggio a destra fra Mattia e Carotenuto, col primo favorito, mentre oltre a Dramè, ha alzato bandiera bianca anche il secondo portiere Campani per un fastidio al ginocchio. © RIPRODUZIONE RISERVATA