Paganese all'esame Catania
ballottaggio Calil-Diop in attacco

Sabato 2 Novembre 2019 di Danilo Sorrentino
Un solo punto in tre gare ravvicinate, un equilibrio precario nell'ambiente che si aspettava di più dopo i buoni risultati ottenuti, ma anche la possibilità di rifarsi subito nel confronto con una big. Il match col Catania di domani pomeriggio apre una seconda parte di girone d'andata che si prospetta dall'altissimo coefficiente di difficoltà per gli azzurrostellati. Da qui al giro di boa, la Paganese se la vedrà con le compagini più accreditate a recitare un ruolo da protagonista in questo torneo. Solo il Bisceglie, fra l'altro in trasferta, rappresenta una gara sulla carta più abbordabile, poi ci sarà da vedersela con sei delle prime dieci della classifica attuale. Impegni delicati, ma non impossibili per una formazione - quella azzurrostellata - che vuole tornare a sorridere.

“Dobbiamo riprendere il filo che domenica scorsa è stato smarrito. Non abbiamo fatto una buona prestazione secondo i nostri livelli - ha detto Erra - il gruppo ha risposto con grande attenzione, consapevole che domenica non si è fatto bene e c’è voglia di rivalsa. Sarà durissima col Catania, ma il nostro atteggiamento dovrà essere il solito al cospetto di una squadra fortissima. L’organico del Catania è sotto gli occhi di tutti, ha giocatori di grande esperienza e qualità, ma sono sicuro che i ragazzi vorranno rispondere e reagire con tanta personalità". 

La notizia più importante per Alessandro Erra è che l'infermeria si è ufficialmente svuotata e per la gara con gli etnei avrà tutta la rosa a disposizione. Anche Matteo Perri è stato convocato, dopo aver smaltito la contrattura che lo ha tenuto fuori in queste ultime gare. Tuttavia il classe '98 è destinato a partire dalla panchina, con Dramè che sta meglio e quindi partirà da titolare sulla fascia mancina. L'unico dubbio in effetti Erra ce l'ha in attacco, visto il rientro di Abou Diop che ha svolto l'intera settimana di lavoro coi compagni. "E' al 70-80% delle sue possibilità", ha detto il tecnico della Paganese nella pre-partita, per cui è facile ipotizzare un ballottaggio fra il senegalese e Caetano Calil: quest'ultimo al momento appare favorito. Il suo partner d'attacco sarà Alberti che ritorna ad indossare una maglia da titolare. Rientra anche Baiocco, difenderà lui i pali stavolta.  © RIPRODUZIONE RISERVATA