Paganese, Di Napoli non si esalta:
«Pensiamo già alla Juve Stabia»

Giovedì 18 Marzo 2021 di Danilo Sorrentino
Paganese, Di Napoli non si esalta: «Pensiamo già alla Juve Stabia»

Ci sono gare per le quali conta solo il risultato, e la partita di Bisceglie aveva proprio questo valore. La Paganese è riuscita ad avere la meglio in uno scontro diretto (e non sempre era successo quest'anno) e ora può coltivare qualche flebile speranza in più verso la salvezza diretta. "Contavano solo i tre punti", ha detto Lello Di Napoli dopo il match del Ventura, a dimostrazione di una volontà ben chiara da parte degli azzurrostellati sin dall'inizio: "Abbiamo disputato un ottimo primo tempo, raccogliendo meno di quanto seminato. Nel secondo si sono viste coesione e capacità di soffrire, per una vittoria che premia questo gruppo composto da ragazzi straordinari. Sono autentici professionisti e veri uomini".

Uno scatto che ha permesso alla Paganese di allontanare la penultima posizione, ora occupata proprio dai nerazzurri, ma certo non di dormire sonni tranquilli, dato che il cammino è lungo ed il calendario è complicato: "Avevamo un'anima anche quando non vincevamo. Abbiamo avuto sempre un'identità di gioco, magari ci mancava un po' di fortuna, quella che abbiamo avuto quando loro hanno preso il palo. Ma non va dimenticato che un palo incredibile lo avevamo preso anche noi con Mendicino, poi abbiamo avuto un'altra occasione con Diop", le parole di Di Napoli.

Paganese attesa da un altro match di valore, domenica sera c'è il derby con la Juve Stabia, che arriva al Torre lanciatissima. Di Napoli ritrova Gaeta e Raffini, ma non avrà a disposizione Mendicino che è stato squalificato per un turno. Ancora ai box Guadagni, l'attacco resta rimaneggiato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA