Paganese, Di Napoli: «Nulla da perdere»
Mendicino e Guadagni vanno ko

Venerdì 29 Gennaio 2021 di Danilo Sorrentino
Paganese, Di Napoli: «Nulla da perdere» Mendicino e Guadagni vanno ko

Nulla da perdere contro la capolista (unica imbattuta nei campionati professionistici delle maggiori leghe europee), ma non sarà una passeggiata e soprattutto non ci saranno due attaccanti. La Paganese che domani pomeriggio sarà di scena al Liberati dovrà fare a meno di Ettore Mendicino - già fuori col Catania per un fastidio alla schiena - e anche di Giuseppe Guadagni, fermatosi per un problema alla caviglia. Si apre quindi il ballottaggio fra Cesaretti, anche lui non al top, e l'ultimo arrivato Raffini per partire dall'inizio accanto all'inamovibile Diop. "Ai ragazzi in settimana ho chiesto di andare al di là delle loro aspettative - le parole del tecnico azzurrostellato Lello Di Napoli - sarà una partita bellissima da giocare, non abbiamo nulla da perdere, loro giocheranno in 11 come noi, la differenza è nella classifica. Sono certo che scenderemo in campo col coltello fra i denti: se sarà così, potremo fare risultato. Non si parte mai sconfitti, ma sempre dallo 0-0. Voglio una squadra folle, che vada a giocarsi la sua partita convinta di fare risultato, sapendo di affrontare un avversario composto da molti calciatori di categoria superiore allenati da un ottimo tecnico che è anche un grande amico. Spero di fargli vivere 95' di sofferenza. Mi aspetto una gara positiva, se sarà superiore a noi dovrà dimostrarlo, perché noi lotteremo con un'unica testa e un unico cuore".

Il mercato, oltre a Raffini, ha portato in dote questa settimana anche il giovane Volpicelli, mentre solo negli ultimi giorni la Paganese interverrà in maniera incisiva in termini di over. In dirittura d'arrivo il difensore centrale Francesco Cernuto, classe '92, in uscita dalla Triestina: "Per centrare la salvezza, al di là dei giocatori, c'è bisogno del giusto spirito di squadra. Non mi aspettavo niente - ha assicurato Di Napoli - la società si sta muovendo benissimo, compiendo scelte oculate. Il mercato è difficile, ma sono sicuro che qualcosa si muoverà. Sono contento di questo gruppo e la settimana di riposo ci ha permesso di conoscerci meglio e di condividere il nostro progetto". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA