Paganese, Erra carica la gara col Rieti:
«Un match point per la salvezza»

Sabato 15 Febbraio 2020 di Danilo Sorrentino
Non ci sono «gare semplici», però «quella di domani contro il Rieti deve essere un match point». Alessandro Erra ha le idee chiare per la sfida che attende la Paganese (fischio d'inizio ore 17.30) al Torre, con il fanalino di coda del girone C che proverà a sterzare al Torre. In settimana i laziali hanno cambiato allenatore, richiamando Mariani, ma il tecnico azzurrostellato non vuol sentire ragioni: «Vogliamo raccogliere il massimo, ci sono tutte le premesse per tornare a vincere: quando facciamo le partite giuste, possiamo raccogliere i tre punti. Noi vogliamo dare una botta decisiva alla classifica, mi aspetto una grande prestazione da parte dei giocatori».

In primis bisogna trovare la via del gol, con la Paganese a secco da quasi 500'. Ultima rete quella di Calil a Monopoli, unica nelle ultime sette partite giocate dalla Paganese, che fino al girone d'andata era il terzo attacco del campionato per reti realizzate. «La squadra ha creato poco nelle ultime partite - ammette Erra ma ha tenuto un distacco dalle penultime molto ampio. Sono gare in cui la tensione ti può attanagliare, domani deve esserci una tensione giusta. Contro la Cavese, che non ha un atteggiamento speculare al nostro, abbiamo fatto la miglior partita di questo ultimo scorcio. Non è detto che inserendo un giocatore offensivo in più, la resa possa essere positiva». 

Ragion per cui il rientrante Scarpa partirà ancora dalla panchina. Si è fermato Stendardo per un problema muscolare, così tornerà da titolare Schiavino, alla prima dall'inizio in questo 2020. © RIPRODUZIONE RISERVATA