Paganese, Erra fra mercato e ritorno:
«Gennaio determinante»

Lunedì 6 Gennaio 2020 di Danilo Sorrentino
Domenica mattina la Paganese ha ripreso confidenza col calcio giocato, anche se solo in amichevole. Sei le reti rifilate alla formazione Berretti da parte della prima squadra che dal prossimo weekend riprenderà il campionato. Alessandro Erra, senza avventurarsi in disquisizioni tattiche, ha rimarcato la buona forma fisica dei suoi: «Mi preme sottolineare la grossa professionalità con la quale i giocatori si sono allenati durante le festività natalizie. Prima del rompete le righe - ha svelato l'allenatore azzurrostellato - avevamo stilato un programma che hanno rispettato alla lettera, in modo tale da presentarsi alla ripresa tutti in condizione. La squadra sta bene, ha cominciato l'anno con entusiasmo e speriamo di ripartire, anche in termini di risultati, nel migliore dei modi questo 2020, riprendendo il discorso lasciato alla fine del girone d'andata. Dall'amichevole con la Berretti non mi aspettavo chissà quali risposte. Era un test per riprendere contatto col pallone, le misure col campo e mi è piaciuta la concentrazione avuta dalla squadra in questa prima sgambatura dell'anno. Ora riprenderemo la settimana tipo, tuffandoci anima e corpo nella preparazione alla trasferta col Monopoli. Sarà una partita durissima, contro una squadra che ha disputato un ottimo girone d'andata ed è completamente cambiata rispetto a settembre quando riuscimmo a batterla».

Si è aperto un mese che sarà importante anche sotto il profilo del mercato. Una finestra invernale che non vedrà la Paganese fra le protagoniste, con il ds Accardi che aveva già svelato la strategia del club: operazioni marginali in attesa di capire quanti punti avranno in cascina i ragazzi di Erra al termine del mese di gennaio. «La società è stata piuttosto chiara. Gennaio sarà determinante anche per capire le operazioni da fare. Ho grossa fiducia nella squadra, la società conosce il mio pensiero e sa cosa dobbiamo fare». © RIPRODUZIONE RISERVATA