Paganese, Erra sfida il Monopoli:
«Ma è un avversario ostico»

Sabato 11 Gennaio 2020 di Danilo Sorrentino
Riparte il campionato, la Paganese inaugura il girone di ritorno al Veneziani di Monopoli. Gara difficile per gli azzurrostellati, che hanno chiuso il girone d'andata con la sconfitta di Potenza. Alessandro Erra dovrà rinunciare, per l'occasione, al difensore Schiavino, bloccato da un problema al polpaccio, e all'attaccante Guadagni. Quest'ultimo, rivelazione del girone d'andata, si è fermato nei minuti finali della rifinitura odierna a causa di un trauma al ginocchio da monitorare nelle prossime ore: «Peccato per gli infortuni di Schiavino e Guadagni, soprattutto quello di Giuseppe è stato un infortunio balordo. Chi giocherà si farà valere senza dubbio. Contiamo su chi ci sarà, per loro è un'occasione per mettersi in evidenza». In attacco ci sarà Musso accanto a Diop, mentre in difesa spazio per Sbampato. Ballottaggio in mediana fra Gaeta e Scarpa.

I biancoverdi, dalla loro, vogliono riscattare la sconfitta con l'Avellino con cui hanno chiuso il 2019. Un girone d'andata positivo per i pugliesi, che hanno cambiato rotta con l'arrivo di Scienza subito dopo il ko del Torre a fine agosto: «Affrontiamo un avversario di tutto rispetto, ostico, che concede poco. Merito dell'allenatore che ha dato un'organizzazione tattica, ha fornito solidità e poi hanno Fella davanti che in questo momento trasforma in oro tutto ciò che tocca. Per noi è un bel banco di prova, da affrontare con autorità. La salvezza è ancora lontana, il ritorno è un altro campionato, le inseguitrici si stanno rafforzando ma noi restiamo tranquilli e dobbiamo pensare solo a noi stessi. Mercato? Io e la squadra siamo concentrati sul terreno di gioco, al mercato ci pensa la società. Ovvio che qualcuno è andato via, abbiamo qualche infortunio, speriamo non grave, e quindi anche questo sarà oggetto di valutazione». © RIPRODUZIONE RISERVATA