Zero spettacolo e poche emozioni,
la Paganese impatta col Francavilla

Mercoledì 21 Ottobre 2020 di Danilo Sorrentino

Dopo il pareggio a reti bianche nel derby con la Cavese, per la Paganese arriva un altro 0-0 casalingo, quello nel turno infrasettimanale con la Virtus Francavilla. Al Torre - per l'occasione riaperto al pubblico, con circa 200 tifosi sugli spalti - va in scena uno spettacolo tecnicamente povero ed il risultato è un altro punticino che serve solo a muovere la classifica ma non risana il morale degli azzurrostellati. Poche le occasioni create, nonostante l'inserimento dal 1' di Mendicino che si è spento col passare dei minuti, mentre la difesa ha concesso poco ad una Virtus Francavilla che pure ha iniziato male la sua stagione (questo è il secondo punto per gli uomini di Trocini). 

Nel primo tempo la Paganese ha cercato di lavorare e giocare molto sulle punte, con l'intesa Diop-Mendicino che in avvio è apparsa buona. Poi però, prese le misure, la difesa del Francavilla ha concesso poco e le uniche conclusioni pericolose sono arrivate da fuori con Gaeta e Diop. Dall'altra parte Campani, schierato al posto di Fasan per la prima volta in campionato, ha dovuto sporcare i guantoni solo su un tiro di Puntoriere dalla distanza.

Nella ripresa non cambia nulla, sebbene Erra si affidi a Guadagni dopo una decina di minuti. L'unica chance pericolosa degli azzurrostellati nasce sull'asse Onescu-Diop, con l'attaccante senegalese che in spaccata trova Crispino attento sul suo palo. E nel finale brivido per la Paganese con una doppia occasione, nel recupero, per gli uomini di Trocini prima con Mastropietro e poi sugli sviluppi di un corner. Ma lo 0-0 è il risultato giusto e la fotografia esatta di una partita tutt'altro che spettacolare. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA