Paganese ko a Palermo
Primo tempo da rivedere

Domenica 15 Novembre 2020 di Danilo Sorrentino

Un approccio di partita da rivedere e quello ha condannato - prima di ogni cosa - la Paganese al Renzo Barbera. La prima storica volta a Palermo finisce male per gli azzurrostellati che, dopo un primo tempo in balìa dell'avversario, hanno reagito a metà nel secondo tempo. Nonostante negli ultimi cinque minuti Erra abbia inserito tutto il potenziale offensivo possibile, per i rosanero è arrivata la prima vittoria stagionale tra le mura amiche dando continuità al successo di Castellammare di Stabia di mercoledì. 

Gara che si sblocca dopo appena 11', con una giocata di Kanoute a sinistra e un assist al centro per Rauti che, con il piatto destro, batte Campani sul palo più lontano. La Paganese si fa viva dalle parti di Pelagotti al 25', con Mattia che approfitta di una bella giocata di Diop e serve un rasoterra insidioso sul quale Guadagni non arriva di un soffio. Alla mezz'ora i rosanero raddoppiano: contropiede perfetto con Rauti che apre per Almici, cross per Saraniti che colpisce di testa indisturbato. 

Meglio nella ripresa la Paganese, con Schiavino che in avvio di secondo tempo trova la rete con cui accorcia le distanze sugli sviluppi di un calcio di punizione. Poco dopo Diop alza sulla traversa sempre di testa, sugli sviluppi di un calcio piazzato. Col passare dei minuti cresce la stanchezza negli uomini di Boscaglia, ma la Paganese nonostante un peso specifico offensivo di un certo valore, non impensieriscono mai Pelagotti. 

Ultimo aggiornamento: 16 Novembre, 08:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA