Paganese, non basta il rigore
di Scarpa: il Teramo vince 2-1

Domenica 20 Ottobre 2019 di Danilo Sorrentino
Il magic moment della Paganese s'interrompe al Bonolis, in casa di un Teramo qualitativamente superiore e che ha dimostrato di non meritare la classifica che aveva. Il rammarico, per gli azzurrostellati, è sempre relativo al fatto di aver regalato - ancora una volta - il primo tempo all'avversario; e in questo caso, rispetto alle precedenti occasioni, la Paganese non è riuscita a rimontare, fermandosi solo al gol di Scarpa su rigore al 77'. Mercoledì arriva già l'occasione per il riscatto, perchè al Torre ci sarà il turno infrasettimanale contro la Vibonese, che oggi ha battuto a sorpresa per 5-0 il Catania.

La prima frazione è stata di grossa difficoltà per gli azzurrostellati, col Teramo che ha dominato la scena e ha avuto un predominio totale sulla partita. Al quarto d'ora occasione per Magnaghi, con palla di poco fuori. Poco dopo occasione per Costa Ferreira, è attento Baiocco. Il portiere è chiamato invece agli straordinari al 24', quando si allunga sull'inzuccata di Magnaghi sugli sviluppi di un corner, ma nulla può sul corner successivo perchè la retroguardia si dimentica di Ilari che gira in rete il gol dell'1-0. Il forcing teramano non si arresta ed è ancora Baiocco a tenere in vita la Paganese, con un'uscita provvidenziale su Cancellotti. Ci provano anche Bombagi e Mungo, i quali sono imprecisi, poi però l'ex Cosenza entra nell'azione del raddoppio che arriva in pieno recupero. Cancellotti va via a destra, Mungo la tocca e Magnaghi la corregge in gol. 

La rete del 2-0 ad un passo dall'intervallo è una mazzata tremenda per la Paganese, che in avvio di ripresa sbanda ancora e rischia di incappare nel tris: Baiocco ci mette ancora l'istinto per respingere la conclusione di Magnaghi. Erra comprende che bisogna cambiare ed infatti sceglie la difesa a quattro dopo neppure un'ora: fuori Stendardo ed Alberti, dentro Calil e Musso, per provare a rimontare. Invece, eccezion fatta per un colpo di testa di Caccetta a lato, gli azzurrostellati sono sterili, seppur riescano a non subire come nel primo tempo. Alla mezz'ora il match si riapre, grazie ad un rigore (molto contestato dagli abruzzesi) concesso per fallo su Musso: Scarpa dal dischetto spiazza Tomei. Ma il risultato non cambierà più.  Ultimo aggiornamento: 23:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA