Paganese-Turris finisce pari:
sblocca Tissone, Leonetti fa 1-1

Domenica 19 Dicembre 2021 di Raffaella Ascione
Paganese-Turris finisce pari: sblocca Tissone, Leonetti fa 1-1

Finisce 1-1 il derby del Torre fra Paganese e Turris. I gol entrambi nella ripresa: azzurrostellati in vantaggio con Tissone, pari Turris con Leonetti; di mezzo, il rigore calciato proprio da Leonetti e neutralizzato da Baiocco. Il punto consente alla Turris di restare a braccetto con il Palermo (0-0 nella sfida del Barbera col Bari), ma nel frattempo il Monopoli (corsaro ad Andria) balza al secondo posto, staccando di una lunghezza corallini e rosanero. La Paganese, intanto agganciata dal Campobasso, mantiene un solo punto di vantaggio sulla zona playout.  

Prima della gara, invasione solitaria di campo da parte di un tifoso azzurrostellato, prontamente bloccato. Nella Paganese partono dalla panchina i recuperati Murolo e Vitiello; in avanti c’è Guadagni in tandem con Piovaccari. Nel 3-4-3 di mister Caneo la novità è il ritorno in campo – fin dal primo minuto – di Ghislandi; per il resto, conferme in ogni reparto rispetto all’undici che ha asfaltato il Messina.

Dopo un interessante spunto dei corallini con Ghislandi, è di Guadagni la prima conclusione verso la porta (corre il 13’), che si spegne sul fondo alla sinistra di Perina. Ben più pericolosi il successivo diagonale di Piovaccari (sfera di un nulla sul fondo) e la conclusione di Manarelli (che da posizione favorevole calcia in curva). Il pericolo scuote la Turris, che comincia a guadagnare progressivamente campo ed a collezionare palle gol. La prima è targata Ghislandi, che tenta la soluzione da posizione centrale ma calcia debole e centrale. Ancora Turris alla mezz’ora: delizioso lo spunto di Giannone per Tascone, che va al tiro da posizione defilata ma trova la decisiva opposizione di Baiocco. Numero di Franco al 38’: il centrocampista se ne va a modo suo per le vie centrali e tenta la conclusione dal limite senza tuttavia riuscire ad imprimere la giusta potenza. Clamorosa al 41’ l’occasione fallita da Leonetti che, dopo un bello scambio con Santaniello, elude in palleggio il difensore e poi, da posizione favorevole, tenta il colpo d’esterno che si spegne sul fondo.

Nella ripresa, subito un cambio per mister Grassadonia: in campo Scanagatta a rilevare Sussi, infortunatosi allo scadere della prima frazione e costretto a lasciare il campo in barella. Cinque minuti e ci prova Franco con una velenosa conclusione dal limite indirizzata all’angolino: si distende e devia in corner Baiocco. Al 12’ Grassadonia perde anche Manarelli, al suo posto Viti. Cambio anche per mister Caneo: dentro Finardi a rilevare Ghislandi. La Paganese la sblocca al 19’ con Tissone, a segno in acrobazia sugli sviluppi di un calcio dalla bandierina. Ghiottissima occasione Turris al 22’: Tascone innesca Leonetti, che in area calcia di prima intenzione ma trova l’opposizione di Baiocco; sugli sviluppi dell’azione il portiere azzurrostellato aggancia l’attaccante – che ha intanto porta spalancata – e lo mette giù. Penalty e giallo per Baiocco, che si riscatta neutralizzando dagli undici metri proprio la conclusione di Leonetti. L’ex Matelica si riscatta – a sua volta – dopo una manciata di minuti trovando un gol pazzesco dall’altezza della lunetta: tutta di prima l’azione che porta al gol dell’1-1 corallino. Grassadonia gioca subito la carta Zito per Cretella; nella Turris tocca invece a Bordo rilevare Giannone, corallini col 3-5-2. Tascone ci prova dal vertice ma Baiocco neutralizza in due tempi. Nel finale di gara, girandola di cambi per i due tecnici, ma il risultato resta inchiodato sull’1-1.

© RIPRODUZIONE RISERVATA