Paganese, voglia di riscatto
dopo il pari-beffa: ma Baiocco è out

Sabato 26 Ottobre 2019 di Danilo Sorrentino
Voglia di riscatto dopo il pareggio beffa di mercoledì, ma anche profondo rispetto per il Picerno, squadra che "ha raccolto meno di quanto ha", ha detto Erra. La Paganese chiude il primo ciclo del suo campionato, prima di proiettarsi a tutte le sfide sulla carta più complicate contro le big del girone, a Potenza contro la formazione neopromossa, allenata dall'ex Giacomarro. In terra lucana il tecnico azzurrostellato si aspetta delle risposte sul fronte della tenuta mentale della sua squadra, apparsa double-face anche nel match con la Vibonese. Fisicamente, ci sono i soliti problemi ai quali Erra dovrà far fronte. Perchè Perri e Diop sono ancora fuori e ne avranno ancora per qualche settimana. A loro si è aggiunto il portiere Baiocco, il quale già aveva accusato un fastidio muscolare nel finale della gara con la Vibonese: non ha smaltito il risentimento, per cui non sarà rischiato ed è rimasto a casa. L'infortunio non è grave, già domenica col Catania dovrebbe essere in campo, ma intanto domani a Potenza ci sarà l'esordio in campionato per il giovane Matteo Campani, classe 2000. 

Torna a disposizione il terzino Dramè, che però solo stamattina ha svolto il primo allenamento con la squadra per cui difficilmente sarà gettato nella mischia. Il posto a sinistra sarà occupato da Mattia, con Carotenuto a destra; poi i soliti pacchetti di difesa e centrocampo. Qualche dubbio in più in attacco, dove potrebbe ritrovare una maglia da titolare Thomas Alberti, a discapito di Musso. Come seconda punta favorito Scarpa su Calil, ma comunque uno dei due non giocherà dall'inizio.  © RIPRODUZIONE RISERVATA