Passo indietro della Paganese
Resta Erra in panchina

Lunedì 28 Dicembre 2020 di Danilo Sorrentino

Alessandro Erra resta sulla panchina della Paganese, dopo il dietrofront di Campilongo che ha scelto la Cavese. Quello di Erra rischia di essere un caso più unico che raro di allenatore esonerato e poi richiamato nella stessa giornata. Anzi, nel giro di poche ore. In mattinata, infatti, il tecnico di Coperchia, che già era stato esonerato telefonicamente all'indomani della pesante sconfitta col Foggia, ha incontrato, dopo aver svuotato il suo armadietto al Torre, i vertici societari del club azzurrostellato presso la sede di via Filettine per definire le modalità dell'addio. Il rapporto non era risolto consensualmente e quindi Erra era ancora sotto contratto, col club liguorino che ha atteso per ufficializzare il sollevamento dall'incarico (forse perchè già allertata da Campilongo che in mattinata aveva firmato con la Cavese?). Appena è trapelata la notizia del passaggio alla Cavese del tecnico napoletano, agli azzurrostellati sono stati accostati diversi allenatori che si sono proposti al presidente Trapani e al ds Accardi, i quali però hanno fatto un passo indietro richiamando Erra. A meno di altri clamorosi stravolgimenti nelle prossime ore, l'allenatore salernitano resterà alla guida della Paganese dopo la crisi di Natale e dopo averlo delegittimato agli occhi dei giocatori e della piazza. Nelle prossime ore il tecnico e la società si rivedranno, stavolta per programmare l'imminente sessione invernale di calciomercato. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA