Terzo playout in quattro stagioni
per la Paganese: si riparte dal 2-1

Venerdì 21 Maggio 2021 di Danilo Sorrentino
Terzo playout in quattro stagioni per la Paganese: si riparte dal 2-1

Terzo playout in quattro stagioni per la Paganese che, per la prima volta, si trova costretta a vincere negli ultimi 90' della stagione per evitare la retrocessione in Serie D. Si riparte dal 2-1 dell'andata, un risultato che non soddisfa Lello Di Napoli, trainer azzurrostellato, ma allo stesso tempo lo convince che - per un certo verso - è anche meglio:

«Ci siamo preparati come sempre, anche se è la finale. Sotto l'aspetto emotivo è importante sapere che dobbiamo giocare per vincere, essere intelligenti a non andare all'arma bianca avanti perchè di fronte abbiamo una squadra che rispettiamo ma arriverà una prestazione importante e sono sicuro che ci sarà una buona Paganese. Non siamo una squadra che sa gestire la gara, l'abbiamo dimostrato nel campionato. Se abbiamo un obiettivo ben preciso, lo raggiungiamo. Sarà importante la cura del particolare. Siamo tutti a disposizione, tutti pronti ed arruolabili per questa partita, voglio una squadra con sangue negli occhi, fame, desiderio di salvarci».

Dal punto di vista tattico, l'allenatore campano ha il dubbio sul tipo di atteggiamento da schierare dall'inizio, con la squadra che ha ben figurato nel secondo tempo di Bisceglie con la difesa a quattro: «Abbiamo rivisto la partita però già sabato sera ero convinto di quello che avevo visto. Non credo che abbiamo avuto un approccio sbagliato alla gara perchè le prime azioni le abbiamo create noi anche se poi abbiamo commesso degli errori che hanno determinato i due gol loro. Abbiamo capito cosa abbiamo sbagliato, abbiamo un'anima, idee e concetti di gioco, per cui sono sicuro che ci basta un pizzico in più per regalare una soddisfazione ai veri tifosi della Paganese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA