Turris, beffa nel finale a Teramo:
corallini ko dopo due risultati utili

Sabato 3 Aprile 2021 di Raffaella Ascione
Turris, beffa nel finale a Teramo: corallini ko dopo due risultati utili

Si interrompe a Teramo la mini-serie di risultati utili della Turris, che al Bonolis cede per 2-1 ai padroni di casa. Inutile la marcatura di Alma, che ristabilisce il pari dopo il vantaggio targato Costa Ferreira: a due minuti dal 90’, costa cara ai corallini la maldestra uscita di Abagnale sull’innocuo traversone che Bombagi capitalizza per il definitivo 2-1. 

La sconfitta non altera comunque gli equilibri della bassa classifica, considerati i concomitanti ko di Cavese e Vibonese (turno di riposo per la Paganese).

Nel 3-4-3 corallino, mister Caneo ridisegna il terzetto difensivo, con Esempio a completare la linea insieme a Lorenzini ed al rientrante Loreto; invariata la linea mediana, così come il tridente offensivo, con Longo a fungere da terminale.

Proprio del capitano corallino la prima incursione: insidioso il suo diagonale, che si spegne di poco sul fondo. Al 28’ ghiotta occasione per i padroni di casa, che divorano il vantaggio con Costa Ferreira: su assist di Di Francesco, calcia alle stelle il portoghese da posizione centrale, praticamente un rigore in movimento. Sul fronte opposto, caparbia incursione di Tascone, che riceve nella trequarti, affonda e va al tiro, senza però inquadrare lo specchio. Al 40’ occasionissima per la Turris direttamente dalla bandierina del calcio d’angolo: pennella Giannone, che centra la traversa a portiere battuto.

Nella ripresa, cinque minuti e Giannone illumina – proprio come contro il Catanzaro – la giocata di Romano, che stavolta conclude però sull’esterno della rete. Su capovolgimento di fronte, al minuto 7, il vantaggio del Teramo con Costa Ferreira, che – su suggerimento di Bombagi – profitta di un enorme buco della difesa corallina e scarica in rete. Due minuti più tardi, il sinistro di Bombagi dal limite che accarezza la traversa e si spegne sul fondo. Doppio cambio per la Turris: dentro Alma e Ferretti per Romano e Da Dalt; dieci minuti più tardi tocca a Boiciuc e Signorelli, al posto di Giannone e Longo. Il pari corallino al minuto 33 con Alma – alla sua prima rete stagionale –, che insacca sotto misura su assist di Ferretti. Ultimo cambio per la Turris: dentro Brandi, fuori Franco. La doccia gelata al minuto 41: scellerata l’uscita di Abagnale sull’innocuo traversone per Bombagi, che di testa scavalca il portiere corallino per il definitivo 2-1 abruzzese.

Nel post partita, l’analisi di mister Salvatore Lorenzo, secondo di Caneo, che ha lasciato il Bonolis prima della consueta conferenza per motivi personali, legati ad esigenze di viaggio. «Per quello che abbiamo prodotto, tornare a Torre a mani vuote lascia decisamente l’amaro in bocca. Oggi abbiamo disputato una buona prestazione, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa, dopo l’importante occasione con Romano, abbiamo subito il gol che ci ha tagliato un po’ le gambe per 10-15 minuti, salvo poi tornare di nuovo in carreggiata fino al pareggio. Poi l’episodio che ci ha condannato. Nel secondo tempo, dopo i cambi, ci siamo sistemati con il 3-5-2 per dare più profondità e infatti proprio da un’incursione sull’esterno di Ferretti è scaturito il gol di Alma, che ha attaccato bene il primo palo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA