Torna Pandolfi, la Juve Stabia espugna il campo dell'Andria

Torna Pandolfi, la Juve Stabia espugna il campo dell'Andria
di Gaetano D'Onofrio
Domenica 4 Dicembre 2022, 19:40
2 Minuti di Lettura

Si sblocca la Juve Stabia dopo tre pareggi a reti bianche, soprattutto ritrova il gol Luca Pandolfi, trascinatore, ma dalle polveri bagnate, della ripresa dei gialloblù dopo il mese di appannamento ad inizio novembre. Contro la Fidelis Andria tre punti pesantissimi per chiudere nel migliore dei modi il girone di andata ormai vicinissimo al giro di boa. Un primo tempo vibrante che legittima il buono momento delle due squadre e soprattutto la volontà di far bottino pieno. Dopo quattro minuti Bolsius ci prova dalla distanza, sul ribaltamento di fronte Pandolfi impegna Savini. Al 10’ occasionissima pugliese con D’Urso su punizione, perfetto il tiro, ma Barosi vola ad alzare in angolo. Un minuto appena e Pandolfi continua la sua sfida a distanza con Savini che risponde presente sulla sua conclusione di potenza. Duello che si ripete al 17’, stavolta l’ex Turris prova ad angolare, ma trova sempre l’estremo dell’Andria a negargli il gol. Alla mezzora ci prova anche Gerbo dalla distanza, dopo il tiro di Mignanelli su cui respinge Savini, ma la gara non si sblocca. Sul ribaltone è l’Andria ad andare vicina al vantaggio, mischia in area stabiese sull’angolo di Urso, Pandolfi sventa dopo il palo di Persichini, poi il direttore di gara la sbroglia concedendo un fallo ai gialloblù. Nella ripresa poche emozioni, almeno fino alla mezzora. E’ il 37’, infatti, quando Mignanelli pennella per la testa di Pandolfi un pallone preciso che l’ex attaccante della Turris gira nell’angolino dove, stavolta, Savini, nulla può.

© RIPRODUZIONE RISERVATA