Turris, compleanno con dedica:
«Ti promettiamo dedizione e sudore»

Giovedì 10 Settembre 2020 di Raffaella Ascione
Un messaggio, una promessa. Un impegno ben preciso. Lo rinnovano i calciatori della Turris a società, staff e tifosi nel giorno settantaseiesimo anniversario della fondazione del club corallino. 

È capitan Fabio Longo, uomo simbolo della Turris targata Colantonio, a farsi portavoce del gruppo. «Nel giorno del tuo compleanno – scrive il bomber – è desiderio mio e dei miei compagni rivolgere un augurio alla società, nella persona del presidente Antonio Colantonio, e a tutto lo staff. Quello che si prospetta è un anno a dir poco eccezionale per la città di Torre del Greco, un anno nel quale sentiamo forte il senso di responsabilità e di appartenenza alla maglia corallina. Nel giorno del tuo compleanno, il nostro regalo è una semplice promessa: ti doneremo sacrificio, dedizione e sudore, affinché i tuoi colori risplendano sul grande palcoscenico del calcio professionistico. Un pensiero affettuoso va ai nostri tifosi, la vera anima di questa squadra che ci accompagna ogni domenica. A loro chiedo di non farci mancare il sostegno di cui abbiamo bisogno per affrontare le sfide che ci attendono. Auguri mia amata Turris». 
 
Nel frattempo, proseguono regolarmente al comunale gli allenamenti dei corallini, che sabato sosterranno il primo – probante – test di quest’anomala preparazione estiva, contrassegnata da paletti e contingentamenti causa Covid. Sabato – fischio d’inizio alle ore 17 – la Turris se la vedrà al Liguori con la formazione Primavera della Roma, del tecnico Alberto De Rossi: l’evento – a porte chiuse – sarà trasmesso in diretta streaming sui canali social del club (numerose le richieste pervenute alla società, che ha poi ottenuto il nulla osta dalla Lega Pro). 

Dal fronte mercato arriva intanto un’altra ufficialità. Approda alla Turris – cui si è legato per le prossime due stagioni – il difensore Ciro Loreto. Il terzino sinistro (classe 1998, 180 centimetri di altezza) è reduce dall'esperienza triennale con il Como, con cui ha conquistato la promozione in serie C nella stagione 2018/19. Nella passata stagione, proprio con i lariani, il giovane ha collezionato quattordici presenze tra i professionisti. In precedenza, aveva vestito in Campania le casacche di Sarnese e Cavese in serie D.

«Altra intuizione di mercato del direttore generale dell’area tecnica della Turris, Rosario Primicile, nell’andare a rinforzare la corsia mancina del reparto arretrato: proficua la mediazione con la dirigenza del Como per il perfezionamento del trasferimento del calciatore, favorita dagli ottimi rapporti professionali tra lo stesso Primicile ed il direttore sportivo dei lombardi, Carlalberto Ludi. Intermediario nell'operazione, l'avvocato Maurizio De Rosa», così il club nella nota che ha ufficializzato l’accordo. «Felicissimo della chiamata della Turris e di tornare in Campania: rientro per un progetto importante – dichiara Loreto –, portandomi dietro come prezioso bagaglio l’esperienza maturata al nord con il Como. Ho fiutato da subito la grande determinazione del direttore Primicile, che già conoscevo, nel volermi a Torre del Greco. E non ci ho pensato su due volte. Adesso non vedo l’ora di cominciare ad allenarmi con i nuovi compagni». Ultimo aggiornamento: 18:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA