Turris, Fabiano e Primicile sul primo test:
«In arrivo un centrocampista»

Domenica 13 Settembre 2020 di Raffaella Ascione
La Turris riparte dal 3-3 raccolto nel – primo – probante test con la Primavera della Roma. Diversi gli spunti emersi dal match del Liguori: dalle interessanti trame imbastite dai corallini alle conferme immediate da parte di qualche singolo (Longo, Esempio e Fabiano su tutti), passando per qualche fisiologico errore da cui ripartire in vista dell’avvio di campionato. 

«Qualche errore può anche starci – il commento di mister Fabiano – ma meglio commetterli in questa fase ed avere poi tutto il tempo per lavorarci su ed apportare i giusti correttivi. In ogni caso mi è piaciuta molto la mentalità che i ragazzi hanno messo in campo, così come la predisposizione a giocare sempre. Si è visto che prediligiamo il gioco partendo da dietro, ma dobbiamo imparare ad essere meno leziosi in alcuni frangenti». 

Sul modulo: «Siamo partiti con un 4-3-1-2, passando poi ad un 4-3-3, ma il dato rilevante è che ho sempre visto una squadra in palla. C’è stato un buon approccio da parte di tutti contro un avversario strutturato in maniera eccezionale, dotato di enorme qualità e guidato da un vero e proprio maestro del calcio».

Quindi qualche cenno ai singoli: «Persano ha tanta qualità, un passo eccezionale ed attacca bene la profondità, ma deve continua a lavorare ed insistere per arrivare ad esprimersi al meglio. Non è il tipico centravanti statico. Signorelli deve evidentemente crescere di condizione. Del resto è stato dieci giorni fermo a causa di un problema muscolare e dunque lo sto impiegando gradualmente. È in ritardo rispetto agli altri ma recupererà. La sua qualità è fuori discussione. Romano trequartista? Lo riproporrò, si esprime molto bene. In generale, voglio ribadire tutta la mia soddisfazione per quest’organico. Il direttore mi ha messo a disposizione elementi di indubbio valore e giovani di sicura prospettiva».

Quindi il diggì Rosario Primicile. «Doveroso innanzitutto ringraziare la Roma per aver accolto il nostro invito. È stata per noi un’occasione importante. Sono assolutamente soddisfatto della prestazione dei ragazzi, da ogni punto di vista. Signorelli, Sandomenico e Rainone? Per noi sono delle certezze assolute, una prestazione sotto tono in questa fase ci può stare. Sono stati commessi degli errori che saranno corretti col lavoro, ma ribadisco d’esser complessivamente soddisfatto». 

Capitolo mercato. In giornata sarà ufficializzato il tesseramento del giovane terzino sinistro Luigi D’Ignazio, un altro innesto riguarderà poi il pacchetto mediano, come assicurato dallo stesso Primicile. Per una pista che sembra definitivamente compromessa, altre si mantengono invece calde. «Iuliano? Non ci fermiamo ad un solo nome, lavoriamo piuttosto su diverse opzioni. Qualcosa sicuramente arriverà e poi potremmo dire d’aver completato l’organico».  © RIPRODUZIONE RISERVATA