Turris, nuovi test dopo i casi Covid:
ipotesi rinvio contro la Cavese

Mercoledì 14 Aprile 2021 di Raffaella Ascione
Turris, nuovi test dopo i casi Covid: ipotesi rinvio contro la Cavese

Resta alta l’attenzione in casa Turris dopo il focolaio Covid divampato la scorsa settimana. Al punto che non è al momento da escludere uno slittamento del derby salvezza in programma domenica allo stadio Simonetta Lamberti - fischio d’inizio alle ore 20.30 - contro la Cavese.

Nella settimana che ha condotto alla gara interna contro la Ternana, sono state otto le positività accertate nel gruppo squadra, con sei calciatori coinvolti. L’ultimo ciclo di tamponi eseguito domenica mattina, proprio a ridosso del match con le Fere, ha escluso nuovi casi: «Con sollievo si è appresa la mancata positivizzazione dei soggetti che presentavano lievi sintomi». In questi giorni resta comunque costante il monitoraggio del gruppo squadra da parte dello staff medico corallino (la società ha tempestivamente allertato l’Asl di pertinenza), tanto che sono stati programmati ulteriori cicli di tamponi in aggiunta alla singola – tassativa – verifica in programma il venerdì prima della gara.

Dunque, non è escluso che la Turris – come da protocollo – decida di chiedere il rinvio del match contro i metelliani: «in deroga a quanto disposto dai punti 1 e 2, qualora, in un arco temporale di cinque giorni solari consecutivi, quattro o più calciatori della rosa della prima squadra di una società dovessero risultare positivi al virus Sars-Cov-2, la stessa potrà, una sola volta nell’arco della stagione regolare del Campionato Serie C 2020-2021, inoltrare alla Lega Pro istanza di rinvio della sola gara di campionato successivamente in programma».

Ogni riserva sarà dunque sciolta entro il (tassativo) termine delle 48 ore precedenti il match.

Nell’ipotesi in cui il derby si disputi regolarmente, resterà ai box Antonio Romano, fermato per un turno dal giudice sportivo.

Ultimo aggiornamento: 15:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA