Turris, a Vibo staffetta in mediana:
«Settimana tosta, squadra ha lavorato bene»

Sabato 25 Settembre 2021 di Raffaella Ascione
Turris, a Vibo staffetta in mediana: «Settimana tosta, squadra ha lavorato bene»

Alla vigilia della gara di Vibo Valentia, il primo pensieri di mister Caneo è per Christian Nunziante, dimesso in settimana dall’ospedale di Foggia dove è rimasto ricoverato per dieci giorni a causa del trauma rimediato proprio allo Zaccheria a seguito di uno scontro di gioco: «Siamo tutti felici che sia finalmente tornato a casa, perché per noi è un ragazzo e un calciatore importante. Adesso lo aspettiamo in gruppo».

È stata una settimana particolare dopo il ko contro il Picerno: «È stata tosta, perché si fa fatica a concepire di aver perso una partita che hai dominato. La squadra comunque ha lavorato bene e si è impegnata come al solito. Insomma, la testa dei ragazzi e sgombra da pressioni ed ora l’unica cosa che vogliamo è essere più lucidi e incisivi, perché finora abbiamo raccolto molto poco rispetto a quanto prodotto. Alla mia personale tabella mancano cinque gol all’attivo».

Sull’undici iniziale: «Abagnale tra i pali? Abbiamo fiducia in lui, per questo l’abbiamo confermato. Potrebbe non essere l’unica novità, in questo caso obbligata, nella formazione iniziale. Mi riferisco alla possibilità che si parta con Franco al posto di Bordo, che comunque sta facendo benissimo. Sono molto contento di avere alternative valide a centrocampo».

Sugli attaccanti: «Devono muoversi in sintonia, fare reparto, palleggiare e finalizzare. Finora è stato espresso poco, ma abbiamo fiducia, perché parliamo di gente che ha sempre fatto gol».

Uno sguardo alla Vibonese: «L’allena D’Agostino, che è un ex centrocampista e che quindi organizza le proprie squadre con buona visione e filosofia. Affronteremo un avversario veloce e tecnico, ma più di tutto conta il piglio con cui l’affronteremo. Dobbiamo solo cercare di fare il nostro gioco».

Quindi il 1999 Stefano esempio, ormai – a dispetto della carta d’identità – un veterano corallino. «Picerno non ha fatto crollare alcuna certezza. Siamo convinti di quello che siamo, creiamo tanto e ne abbiamo la percezione, perciò crediamo che i risultati arriveranno. Intanto proveremo a migliorare lavorando tanto. Cosa cambia per me sulla sinistra? assolutamente nulla. Sono un jolly, quindi qualunque posizione per me va bene».

Proprio a Vibo, all’ultima di campionato lo scorso anno, la sua prima volta con la fascia da capitano corallino. «Un’emozione incredibile. Adesso però conta il presente. Mi aspetto una Turris molto motivata».

Convocati – Contro la Vibonese – fischio d’inizio domani alle 14.30 – mancherà l’esperto Perina, fermato per un turno dal Giudice Sportivo per il rosso rimediato nel rovente finale di gara contro il Picerno. Aggregato quindi dalla Primavera il baby portiere Andrea Pirone (classe 2004).

Venticinque i calciatori convocati da mister Caneo per la gara del Razza:
Portieri: Abagnale, Colantuono, Pirone.
Difensori: Di Nunzio, Esempio, Lorenzini, Loreto, Manzi, Varutti, Zanoni.
Centrocampisti: Bordo, Finardi, Franco, Ghislandi, Giofré, Iglio, Palmucci, Tascone.
Attaccanti: D’Oriano, Giannone, Leonetti, Longo, Pavone, Santaniello, Sartore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA