Viterbese e Paganese alle prese col Covid:
le due squadre tornano in campo

Mercoledì 4 Novembre 2020 di Danilo Sorrentino

Viterbese-Paganese rimane una partita a rischio, anche se - per il momento - l'incontro è fissato per le ore 15 di domenica al Rocchi. Entrambe le formazioni, infatti, al momento hanno più di 13 calciatori, tra cui un portiere, a disposizione: numero minimo per poter disputare regolarmente la gara secondo la Lega.

Le due squadre, nei giorni scorsi, sono state alle prese con numerosi casi di positività al Covid-19. Un vero e proprio focolaio si è acceso all'interno del club gialloblù, che domenica scorsa non è scesa in campo contro il Palermo. Il club laziale ha comunicato che "la nuova sessione di test molecolari (tamponi) effettuati ieri mattina ha dato esito negativo per tutti i componenti del gruppo squadra. Clinicamente guariti, invece, quattro membri dello staff e un calciatore. Permangono, quindi, undici persone positive all’interno del gruppo squadra che ora si trovano in isolamento domiciliare sotto la supervisione dello staff medico". Stamani così, sul sintetico del Pilastro, si è rivisto Maurizi, positivo dopo la trasferta di Vibo Valentia, che è tornato a dirigere l’allenamento dei gialloblù. La squadra, ancora a ranghi ridotti, ha effettuato la prima di una doppia seduta in cui si è potuto notare il ritorno di Markic, che ha lavorato a parte insieme a Calì e Zanon, mentre il gruppo dei 15 “reduci” ha alternato la tattica alla parte atletica. 

Oggi è tornata ad allenarsi anche la Paganese, rimasta a riposo nei primi due giorni della settimana. Lunedì nuovo ciclo di tamponi per il club azzurrostellato, dopo i sette casi di positività al Covid-19 emersi sabato prima della gara col Teramo. Ieri sono giunti gli esiti, tutti negativi, per la Paganese che oggi ha ripetuto i test per il gruppo squadra. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA