L'Afragolese riparte da Fabiano:
«Sono tornato a vivere»

Venerdì 17 Settembre 2021 di Raffaella Ascione
L'Afragolese riparte da Fabiano: «Sono tornato a vivere»

L’Afragolese ha scelto. Sarà Franco Fabiano a guidare i rossoblù nel campionato ormai alle porte. L’annuncio del club è arrivato a poco più di ventiquattro ore dall’ufficialità della rottura con Agovino, ma il nome dell’ex Turris aveva preso a circolare con insistenza già da qualche giorno.
«Fabiano è un allenatore vincente e di grande spessore», annuncia il club. «Basti ricordare la promozione in serie C con l'Arzanese, quella in D con il Savoia e la cavalcata trionfale con la Turris nei professionisti. Un vero e proprio colpo del Presidente Raffaele Niutta, che affida la panchina rossoblù ad un allenatore di grande esperienza».

Fabiano, che nella sua città ha scritto pagine di storia riportando la Turris tra i professionisti dopo 19 anni, arriva all’Afragolese dopo un periodo di inattività dovuto proprio all’esonero rimediato a Torre del Greco nella passata stagione. «Sono ritornato a vivere, perché sono stato fermo cinque mesi. Approdo con grandi stimoli, in una piazza importante con una lunga storia alle spalle. Difatti, quando iniziai a lavorare per la Turris, l'Afragolese era tra i professionisti e si faceva rispettare in ogni stadio vendendo cara la propria pelle. Spero che il campo ci dia ragione, perché abbiamo una Società importante condita da un popolo passionario ed attaccato ai propri colori».

All’Afragolese ritrova due dei protagonisti indiscussi della promozione in C della Turris: Fabio Longo e Marzio Celiento.
Domenica Fabiano esordirà sulla panchina rossoblù in casa della Vis Artena: ricomincia dunque proprio dove iniziò – due anni fa – la cavalcata della Turris tra i professionisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento