Agropoli, ammende e squalifiche:
trasmissioni tv non autorizzate

Martedì 30 Giugno 2020 di Gerardo Lobosco
Mentre i nuovi vertici societari dell'Agropoli sono alle prese per portare avanti il ricorso davanti il Tar del Lazio per tentare di ribaltare la decsione della LND che ha deciso di retrocedere le ultime quattro di ogni girone di serie D, ecco che i dirigenti dei biancazzurri si trovano ad affrontare situazioni legate alla passata gestione. L'ultima tegola in ordine di tempo arriva dal Tribunale Federale sezione disciplinare, che ha comminato una ammenda di 500 euro dopo aver patteggiato, per il mancato deposito di accordi economici con 29 calciatori e violato l'accordo stabilito dalla normativa Federale, oltre a sanzionare con la squalifica di 6 mesi la vice presidente Carmela Bruno, per non aver fatto rispettare il regolamento del diritto di cronaca sportiva consentendo a due siti web Agropolinews.it e canalecinquetv.t entrambi di Sergio Vessicchio, e non autorizzati alle riprese televisive di due gare e aver trasmesso 7 servizi di altrettante partite di campionato di serie D. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche