Blitz Savoia a Nola: bianchi ai playoff,
incubo retrocessione per i bruniani

Mercoledì 9 Giugno 2021 di Raffaella Ascione
Blitz Savoia a Nola: bianchi ai playoff, incubo retrocessione per i bruniani

Con una rete di Caso Naturale al 7’ della prima frazione di gioco, il Savoia si aggiudica il derby contro il Nola e blinda aritmeticamente i playoff. I tre punti consentono ai bianchi di mister Ferraro di scavalcare in classifica la Vis Artena (ko contro il Carbonia) e di agguantare il terzo posto. Domenica, ultimo atto della regular season al Giraud contro il Team Nuova Florida, ormai matematicamente salvo. Si complica invece la missione salvezza per il Nola, costretto a far risultato contro il Lanusei e dovendo – in ogni caso – tendere l’orecchio ai risultati di Afragolese e Torres (entrambe a +1 sui bruniani).

Allo Sporting Club di Nola, sblocca Caso Naturale – di nuovo decisivo – dopo appena sette minuti: pregevole lo spunto di De Rosa, precisa la sponda di Depetris ad innescare Caso Naturale, a segno con una conclusione di prima intenzione. Alla mezz’ora bruniani pericolosi con La Monica, su cui è decisivo il baby portiere oplontino Esposito.

Nella ripresa, dopo un colpo di testa di De Rosa che si spegne sul fondo, il Nola si fa vivo con l’ex Gennaro Esposito: fuori misura la sua inzuccata. Ghiotta occasione per gli ospiti alla mezz’ora: sugli sviluppi di un corner di Liccardo, svetta in area Cipolletta, che di testa spedisce di un nulla sul fondo. È questo l’ultimo brivido del derby.

Al termine del match, l’analisi di mister Ferraro. «Oggi non era facile contro una squadra ostica che vuole raggiungere a tutti i costi la salvezza. Ho visto un grande Savoia, per atteggiamento, grinta e carattere. Festeggiamo l’ingresso nei playoff e siamo felici. Quando sono arrivato eravamo sesti, oggi siamo terzi. Il merito principale è dei ragazzi, encomiabili. Spiace perché abbiamo tanti calciatori forti fuori per infortunio e avremmo potuto fare ancora meglio. Siamo fortunati a giocare per questa società che non ci fa mancare nulla. Abbiamo fatto un bel percorso tutti insieme e il campionato non è ancora finito, vogliamo un finale di stagione da Savoia, all’altezza della nostra storia. Stiamo recuperando uomini e quindi fisicità e qualità, piano piano. Adesso aspettiamo Letizia, Fornito e Scalzone. La testa e già a domenica».

Sui playoff: «Sono un campionato a parte, ma noi sappiamo bene cosa vogliamo fare e dove vogliamo arrivare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA