Il derby cilentano si decide di rigore:
la Gelbison si impone 2-1 sull'Agropoli

Domenica 9 Febbraio 2020 di Gerardo Lobosco
L'attesissimo derby del cilento tra l'Agropoli alle prese con la classifica che la vede chiudere la graduatoria e con una situazione societaria ancora da definire e la Gelbison che vuole uscire dalla zona minata termina con la vittoria dei rossoblù: al triplice fischio finale, infatti, è proprio la formzione di Vallo della Lucania, del tecnico Luigi Squillante, a esultare per la conquista dei tre preziosi punti che la fanno respirare e condanna i cugini a rimanere in coda. A

ccade tutto nella prima frazione al 13' la Gelbison guadagna un penalty che il capitano Uliano trasforma con freddezza; dopo 4' minuti Bonfini, già ammonito, viene espulso facendo rimanere l'Agropoli in dieci per oltre un'ora e un quarto. Alla mezzora l'arbitro assegna ancora un rigore alla Gelbison per un fallo di mani di un difensore. Anche questa volta alla battuta si porta Uliano che non sbaglia. La reazione dell'Agropoli è immediata e dopo quattro minuti ancora un rigore viene assegnato questa volta a favore dell'Agropoli e Pagano sigla l'1-2 con cui si chiude il primo tempo.

Nella ripresa i due tecnici danno spazio a forze fresche con l'Agropoli che ci prova fino al termine ma senza trovare la rete del pareggio, anzi, finisce in nove per l'espulsione che Pagano rimedia nel recupero per doppia ammonizione. Finisce con il successo della Gelbison che sale a 28 a più tre sulla zona palyout, mentre l'Agropoli chiude con 14 punti a meno 9 dal terz'ultimo posto. Ultimo aggiornamento: 17:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA