Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cavese, brucia la scoppola di Picerno:
Troise, «Saremo pronti per la Coppa»

Sabato 13 Agosto 2022 di Giuliano Pisciotta
Cavese, brucia la scoppola di Picerno: Troise, «Saremo pronti per la Coppa»

La pesante sconfitta a Picerno ha lasciato un bel po' di amaro in bocca in casa Cavese. In particolar modo per il largo punteggio ottenuto dalla formazione dell'ex tecnico biancoblu Emilio Longo. Un 5-0 pesante, che diventa ancor più duro da digerire tenendo conto dei 4 gol subiti nel giro di 20 minuti nel primo tempo.

«Sapevamo che avremmo affrontato un test difficile - ha affermato Emanuele Troise -, per la differenza di categoria e per il fatto che il Picerno ha iniziato prima di noi, ma ci fa comunque arrabbiare il punteggio finale. Abbiamo approcciato alla gara con un po’ di timore di troppo e con tanta fragilità nella fase difensiva. C'è comunque anche qualcosa da salvare, a partire dalla voglia espressa dai ragazzi di provare sempre e comunque a rimanere in partita».

Scattato il conto alla rovescia per il primo impegno ufficiale della stagione, la Cavese dovrà lavorare in proiezione Coppa Italia, con l'esordio previsto per il 28 agosto prossimo con il Nola al Simonetta Lamberti. «Ci sarà ancora un po’ di tempo per completare il lavoro e sono comunque convinto che la squadra arriverà pronta al primo appuntamento ufficiale. Difficile dare percentuali fisiche e tattiche, ma guardando la partita col Picerno siamo consapevoli di cosa abbiamo e di cosa ci occorre ancora per completarci».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento