La Nocerina sprofonda in classifica:
i tecnici stavolta attaccano l'arbitro

Lunedì 17 Febbraio 2020 di Giuliano Pisciotta
«Una direzione di gara vergognosa». Così Giovanni Cavallaro, allenatore della Nocerina, commenta l'ennesima sconfitta stagionale dei rossoneri. Il ko di Vallo della Lucania ha ancora una volta evidenziato i limiti di una squadra che, ancora una volta, ha “steccato” in uno scontro diretto in chiave salvezza, finendo a 2 soli punti di vantaggio sul penultimo posto, che significa retrocessione diretta in Eccellenza.

Cavallaro ha puntato il dito contro il rigore non concesso su Sorgente: «Era solo davanti al portiere, per quale motivo avrebbe dovuto cadere se non dopo essere stato strattonato? L'arbitro ha danneggiato la Nocerina per tutta la partita. Eppure abbiamo concesso alla Gelbison due sole occasioni».

L'altro allenatore rossonero Marcello Esposito parla di «gara per gran parte dominata, in cui non siamo stati bravi a sfruttare le occasioni create. Le prossime tre gare contro Altamura, Francavilla e Gladiator saranno decisive per il nostro destino».

Un destino che, per ora, è tratteggiato in toni di grigio per la squadra del presidente Maiorino. Giusto conservare un minimo di ottimismo da parte degli allenatori, perché manca ancora molto alla linea del traguardo. Tuttavia, il trend penoso della squadra negli ultimi due mesi - pareggi in casa e sconfitte in trasferta - va assolutamente invertito, per evitare di andare incontro in anticipo a sentenze di condanna. © RIPRODUZIONE RISERVATA