Nocerina, Citarella: «Mai dire mai».
Videochat coi tifosi a 9 anni dalla B

Venerdì 24 Aprile 2020 di Giuliano Pisciotta
«Non escludo il ritorno». Il titolo del famoso brano di Franco Califano per raccontare di un possibile ritorno di fiamma in casa Nocerina. Quello di Giovanni Citarella, patron rossonero negli ultimi anni dell'Asg Nocerina 1910, prima che il club fosse radiato per i fatti dell'ormai noto “derby farsa” con la Salernitana.

Ieri, 23 aprile 2020, l'ex presidente e diversi ex tesserati hanno ricordato l'ultima storica promozione in Serie B dei molossi, sancita nel giorno di Sabato Santo del 2011. La Nocerina battè allo Zaccheria il Foggia di Zeman: 0-1 con gol del difensore Pomante, anch'egli presente alla videoconferenza organizzata da ForzaNocerina.it. L'atleta e il presidente si sono ritrovati in videoconferenza con il tecnico Auteri, il suo vice Cassia e altri calciatori molossi dell'epoca, tra i quali il centrocampista Bruno, il difensore Di Maio e l'esterno Bolzan.

Un amarcord che ha catalizzato l'attenzione di numerosissimi tifosi della Nocerina, alcuni dei quali hanno esplicitamente chiesto a Giovanni Citarella di valutare un ritorno alla guida del club. Un laconico «mai dire mai» dell'ex patron ha stuzzicato la fantasia di una parte dei supporters, pur in presenza di un'altra fetta di tifoseria che s'è detta in disaccordo con questa evenienza.

Ad oggi la Nocerina vivacchia in Serie D e attende di conoscere le decisioni della Lega Nazionale Dilettanti in merito alla conclusione del campionato in corso. Si va verso una chiusura anticipata, che per il club rossonero significherebbe salvezza visto il miglior piazzamento in classifica avulsa rispetto a Grumentum e Nardò, a pari punti con i molossi fino al blocco della stagione. © RIPRODUZIONE RISERVATA