Nocerina-Fasano verso le porte chiuse: scelta dettata dagli incidenti di Nardò

Negli scontri ben 12 operatori delle forze dell'ordine sono rimasti feriti

Lo stadio San Francesco verso la chiusura al pubblico
Lo stadio San Francesco verso la chiusura al pubblico
di Giuliano Pisciotta
Venerdì 25 Novembre 2022, 13:30
2 Minuti di Lettura

Nocerina-Fasano in programma domenica 27 novembre prossimo allo stadio San Francesco potrebbe disputarsi a porte chiuse. Si attende a ora la decisione su input dell'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, che nelle ultime determinazioni aveva indicato la gara tra quelle a rischio. 

L'orientamento dell'organo del ministero dell'Interno scaturisce dagli incidenti avvenuti domenica scorsa a margine di Nardò-Nocerina. Un gruppo di sostenitori rossoneri, secondo le indagini condotte dalla Digos di Lecce, aveva lanciato bottiglie e sassi contro le forze dell'ordine. Negli scontri ben 12 operatori delle forze dell'ordine sono rimasti feriti. E nei giorni scorsi due sostenitori nocerini sono stati arrestati e posti ai domiciliari con l'accusa di lancio di materiale pericoloso e resistenza a pubblico ufficiale. 

Non c'è ancora l'ufficialità per il provvedimento di porte chiuse. Tuttavia nelle determinazioni del 23 novembre scorso l'Osservatorio aveva suggerito alla Lnd di imporre lo stop alla vendita dei tagliandi per Nocerina-Fasano, in attesa delle valutazioni affidate al Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive (Casms). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA