Pomigliano, Nappi contro la terna:
«Chiede rispetto ma dovrebbe darne»

Domenica 12 Novembre 2017 di Raffaella Ascione

«Negli spogliatoi per prima cosa chiedono rispetto. Non dovrebbero limitarsi a chiederlo, dovrebbero anche darne». Ce l'ha con la terna arbitrale, il tecnico del Pomigliano Nappi. E non si riferisce soltanto all'episodio che ha di fatto deciso il match (il granata rivendicano un fallo ai danni di Konate, ma sulla ripartenza l'Altamura ottiene il corner sui cui sviluppi poi realizza Santaniello).  «In effetti, prima che si sviluppasse l'azione che ha condotto al gol partita, c'era un fallo su Konate. Era punizione per noi. Ma non è solo questo il punto. Giocavamo contro una corazzata, contro la seconda forza del campionato, se poi ci si mettono anche arbitro ed assistenti, diventa dura. Non concepisco certe frasi dette ai miei ragazzi durante la gara. Il Pomigliano è una società onesta, portatrice di sani valori e merita rispetto. Non mi sono mai lamentato in 12 partite, ho perso anche rovinosamente contro il Potenza, ma oggi ho visto qualcosa che non vorrei più rivedere nei campi di calcio. Non solo se c'è di mezzo il Pomigliano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA