Rivoluzione Savoia, si dimette Musa,
torna Scalzone: ora trittico decisivo

Venerdì 19 Febbraio 2021 di Raffaella Ascione
Rivoluzione Savoia, si dimette Musa, torna Scalzone: ora trittico decisivo

A distanza di due settimane dal ribaltone tecnico – con Chianese subentrato all’esonerato Aronica –, il Savoia saluta anche il diesse Carlo Musa. L’ex Avellino ha infatti rassegnato le proprie irrevocabili dimissioni «per motivi strettamente personali», fa sapere il club. 

Così come Antonio Pergola, investito in estate del ruolo di team manager. 

«La società ringrazia il dott. Carlo Musa, professionista qualificato, serio ed esemplare, sottolineando che le porte del club per lui resteranno sempre aperte. Ad entrambi augura le migliori fortune personali e professionali per il prosieguo della carriera». 

Già individuato il successore per il ruolo di team manager: «Visto l’ottimo lavoro svolto in questi mesi, la carica sarà ricoperta da Danilo Salvato, a cui va il più sincero in bocca al lupo da parte di tutte le componenti del club».

Nel frattempo, prosegue la preparazione dei bianchi in vista della prossima sfida interna contro il Monterosi, reduce dal successo di misura nel recupero contro l’Afragolese ed ora a -1 dal duo di testa Latina/Vis Artena (ma con tre gare ancora da recuperare). Sarà una settimana densa di impegni cruciali per i bianchi di Chianese, attesi da un trittico di sfide d’alta quota potenzialmente destinato ad incidere in maniera decisiva sulla corsa alla C. Subito dopo il Monterosi, infatti, c’è in programma – mercoledì 24 febbraio, al Novi di Angri – il derby contro la Nocerina (che al momento viaggia a quota 27, a braccetto con Savoia e Muravera); domenica arriverà invece al Giraud la Vis Artena, attuale capolista in condominio col Latina. Tre impegni in sette giorni, due dei quali tra le mura amiche, che potrebbero dunque prepotentemente rilanciare le ambizioni di bianchi, chiamati – ora più che mai – ad imprimere un’accelerata al proprio cammino. 

E torna a vestire la maglia bianca Angelo Scalzone, uno dei protagonisti del testa a testa con il Palermo della passata stagione. L’attaccante, partito in questo campionato in forza al Savoia, torna alla corte del patron Mazzamauro dopo la breve parentesi alla Puteolana (il trasferimento all’inizio della sessione di mercato invernale). A condizionare negativamente la sua esperienza oplontina nella prima parte della stagione, il difficile rapporto con mister Aronica. Con l’avvio del nuovo corso targato Chianese, dunque, le strade di Scalzone e del Savoia si sono nuovamente incrociate.

 

Ultimo aggiornamento: 21:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA