Santa Maria Cilento- Angri 3-4 un derby ricco di reti risolto allo scadere

Per i cilentani non si interrompe la serie negativa quarto ko

Una fase del match
Una fase del match
di Gerardo Lobosco
Domenica 26 Novembre 2023, 17:44
2 Minuti di Lettura

Finisce con una caterva di reti ben 7 il derby salernitano del girone H di serie D tra il Santa Maria Cilento e l'Angri ( 3-4). Alla fine ad impori quasi sul gong è l'Angri del neo tecnico Di Costanzo, che acciuffa una vittoria in rimonta in un finale da batticuore.

Per i giallorossi cilentani è la quarta sconfitta consecutiva che li fa scivolare in piena zona rossa, e non è bastato il cambio sulla panchina ad invertire il trend negativo, mentre porta bene l'avvicendamento in casa grigiorossa dell'Angri, infatti, l'arrivo al timone di Di Costanzo, subentrato a Liquidato, ridà il sorriso e soprattutto tre punti che fanno scavalcare il Santa Maria e riportano fuori dalla zona minata i ragazzi dell'agro. La serie delle reti viene aperta dai cilentani che al quarto d'ora del primo tempo passano in avanti con la rete di Borgia, su assist di Gaeta. Dopo sette minuti arriva il pareggio dell'Angri: Ascione con un preciso diagonale batte Cannizzaro.

Dopo un palo di Palmieri al 39'  tre minuti più tardi  gli ospiti accendono la freccia e vanno sull'1-2 grazie alla marcatura di Longo. Il Santa Maria reagisce e in pieno recupero al 48' Nunziante, piazza il tap-in vincente dopo una conclusione di Gaeta. E sul 2-2 si va al riposo. Nella ripresa l'equilbrio rimane fino al 36' quando il Santa Maria Cilento opera il nuovo sorpasso con Maiese, che approfitta di una corta respinta e beffa il portiere Pallidino. Neanche il tempo di gioire che l'Angri guadagna un penalty per fallo di Cocino su Ascione, alla battuta va Giorgio che firma il 3-3.

Partita finita? niente affatto, al 47' ancora Giorgio si inventa una rete capolavoro che fa compiere all'Angri il controsorpasso definitivo e fa esplodere la torcida grigiorossa presente al Caranno e manda ancora l'inferno il Santa Maria che domenica va sul campo del Martina, per provare ad interrompere questo trend decisamente negativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA