Savoia, Caiazzo riprende il Latte Dolce:
«Ingenuità sul gol, pari meritato»

Domenica 9 Maggio 2021 di Raffaella Ascione
Savoia, Caiazzo riprende il Latte Dolce: «Ingenuità sul gol, pari meritato»

Il Savoia torna con un punto dall’insidiosa trasferta di Sennori. Finisce 1-1 contro il Latte Dolce: sardi in avanti nella prima frazione, poi – nella ripresa – la staffilata di Caiazzo che vale il definitivo 1-1. Il pari consente ai bianchi di restare saldamente agganciati al treno playoff, mentre il Monterosi viaggia ormai a vele spiegate verso la C.

Gara inizialmente bloccata. Ci prova prima Cipolletta di testa – su angolo di Liccardo – con la sfera che finisce di poco alta sopra la traversa; ancora Savoia al minuto 20: un’indecisione di Urbietis favorisce D’Ancora, che non inquadra però lo specchio. Il vantaggio sardo arriva sei minuti più tardi. Scotto va via in area a Riccio e viene messo giù, rimediando e realizzando il penalty dell’1-0. Il vantaggio galvanizza i padroni di casa, che premono alla ricerca del raddoppio. Timida la reazione del Savoia, che si esaurisce in una velleitaria conclusione dalla distanza di Correnti.

Nella ripresa, sei minuti e Mukay rimedia il secondo giallo, costringendo il Latte Dolce all’inferiorità numerica. Il pari Savoia al 20’, sugli sviluppi di un corner di Liccardo: raccoglie al limite Caiazzo, che firma il definitivo 1-1. Alla mezz’ora si ristabilisce anche la parità numerica in campo per il rosso diretto rimediato da Kyeremateng, ma l’equilibrio dura appena cinque minuti; Cabeccia rimedia il terzo rosso di giornata e lascia i suoi in nove. Ultimo sussulto in pieno recupero, quando Caiazzo ci riprova dalla distanza, sfiorando il colpo da tre punti.

Al termine del match, l’analisi di mister Ferraro. «È stata una partita molto dura, maschia e condizionata da un gran caldo, il primo della stagione. Affrontavamo un avversario importante e costruito per centrare altri traguardi, certo non la salvezza. Dispiace molto, perché siamo partiti male e non possiamo permettercelo, poi quando stavamo aumentando ritmo e intensità abbiamo subito una rete veramente ingenua. Un errore che una squadra forte ed esperta come la nostra non può commettere. Nella ripresa abbiamo giocato con gran voglia, la partita non era semplice da interpretare, abbiamo raggiunto il pari in modo secondo me meritato e avremmo potuto osare di più per provare a vincerla. Mi tengo stretto il punto, così come gli aspetti negativi e positivi, con la consapevolezza che c’è da lavorare. Kyeremateng? Ha fatto una sciocchezza che un calciatore come lui deve evitare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA