Savoia, il Giraud tiene col fiato sospeso:
fissato sopralluogo Lega Pro

Giovedì 16 Luglio 2020 di Raffaella Ascione
È in programma per il pomeriggio di domani – venerdì 17 luglio, alle ore 16 – il sopralluogo allo stadio Giraud richiesto dal Comune di Torre Annunziata allo scopo di verificare le condizioni dell’impianto in funzione di un’eventuale domanda di ripescaggio in serie C del Savoia.

Per conto della Commissione Impianti Sportivi della Lega Pro, l’ingegnere Domenico Greco ispezionerà dunque l’impianto oplontino (foto ufficio stampa) e la corposa documentazione richiesta (in primis, licenza di agibilità e relativo verbale della Commissione di vigilanza, passando per i certificati di collaudo sei singoli impianti). L’esito del sopralluogo sarà naturalmente determinante: per il Comune, che avrà così un quadro definitivamente chiaro circa gli interventi da realizzare per l’adeguamento del Giraud, e per la società del Savoia, rispetto alla programmazione della prossima stagione sportiva.

Il sopralluogo si svolgerà alla presenza «di rappresentanti della società, dell’ente proprietario dello stadio e dell’autorità competente dell’ordine pubblico».

Nel frattempo, il club ha colmato la casella lasciata vuota dall’ex Marco Mignano annunciando Carlo Musa nel ruolo di diesse. Dopo un’esperienza alla Lupa Roma (stagione 2017/18), nelle ultime due stagioni Musa si è legato all’Avellino: «con la squadra irpina centra la promozione in serie C, vincendo anche lo scudetto di categoria, per poi salutare al termine della stagione a causa delle sopraggiunte difficoltà societarie. Viene richiamato dall’U.S. Avellino 1912 lo scorso gennaio per ricoprire il ruolo che aveva lasciato pochi mesi prima. Dopo il mercato invernale, termina il suo percorso con la società biancoverde in seguito ad un ulteriore cambio societario».

E rispetto al nuovo corso oplontino, il neo diesse rincara la dose di ambizione. «Ringrazio la famiglia Mazzamauro – così il neo diesse oplontino a margine della ufficializzazione – per la fiducia riposta in me. La storia del Savoia e le ambizioni della Società mi hanno spinto subito ad accettare la proposta. Facendo leva su lavoro quotidiano, unione di intenti e professionalità cercheremo di non deludere le aspettative del club e dei tifosi».




  Ultimo aggiornamento: 19:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA