Turris, altra restrizione contro l’Anagni:
sbarramento anche nella tribuna di casa

Venerdì 24 Gennaio 2020 di Raffaella Ascione
Un’altra misura restrittiva per la gara del Tintisona fra Turris ed Anagni. Arriva dalla Prefettura di Frosinone, a meno di quarantott’ore dal fischio d’inizio. Con il provvedimento, notificato in serata alla società corallina, è stata infatti disposta la «vendita dei tagliandi per il settore locale esclusivamente ai residenti nella provincia di Frosinone previa esibizione da parte dell’acquirente di un documento d’identità». Dunque, controlli serrati non solo per il risicato settore ospiti dell’impianto laziale (appena cento i tagliandi a disposizione) ma anche per quello dei settori di casa, con gli acquirenti destinati a passare sotto la lente d’ingrandimento dei controlli al botteghino. Il provvedimento prefettizio richiama una nota della Questura di Napoli, «che non esclude che un numero imprecisato di tifosi» potesse raggiungere l'impianto di Paliano per acquistare biglietti riservati alla tifoseria locale. 
La gara contro l’Anagni, a sorpresa, sarà dunque off anche per i tifosi corallini ormai trapiantati nel Lazio, ma con residenza in una provincia diversa da quella di Frosinone.
Alla base dei provvedimenti restrittivi – sia per il settore ospiti che per quello dei locali – oltre che della mancata inversione proposta ad inizio settimana dall’Anagni, ci sarebbero potenziali difficoltà di ordine pubblico connesse all’afflusso e deflusso dei tifosi.

La Turris ha comunicato alla piazza l'ulteriore misura restrittiva con una nota diramata in serata. «La società corallina comunica inoltre che domani, in occasione della rifinitura in programma alle ore 10.30 allo stadio Liguori, sarà accessibile il settore Tribuna. Un’occasione per stare vicino alla squadra e caricare ulteriormente i nostri ragazzi prima della partenza per il ritiro di Fiuggi». © RIPRODUZIONE RISERVATA