Turris in C: dedica speciale a Strino,
operai al lavoro sulle torri faro del Liguori

Martedì 16 Giugno 2020 di Raffaella Ascione
Prima lo stop causa lockdown, poi quello dovuto all’attesa che il carico con i nuovi riflettori arrivasse dalla Cina. Ora che l’attesa è finita, con tanto di sospiro di sollievo per Turris e Comune di Torre del Greco, è tornato pienamente operativo il cantiere dell’impianto di illuminazione dello stadio Liguori. Gli operai della ditta aggiudicataria hanno cominciato in mattinata l’installazione dei riflettori sulle torri faro: previste un paio di settimane di lavoro e poi non resterà che procedere alla omologazione del nuovo impianto, determinante ai fini del rilascio della licenza nazionale.

Nel frattempo, spunta in città una dedica speciale a Vincenzo Strino, storico portiere corallino. Nel pomeriggio è stata infatti scoperta una targa in via del Corallo, proprio in prossimità di quella che era l’abitazione della famiglia Strino. Poche le parole incise, profondo il loro valore: «8 giugno 2020, Turris in C. Questa promozione la dedichiamo a te, Vincenzo Strino». Promotori dell’iniziativa, «gli amici del Rione».
Commosso il ringraziamento che i figli di Strino, Tania e Guido, hanno rivolto «a tutti gli amici del rione Raiola e al realizzatore Antonio Terrone».

Un’altra targa, sempre in memoria di «Vincenzo Strino – Portiere della Turris», sarà invece apposta in prossimità dell’ingresso del settore Distinti su iniziativa dell’Associazione Sviluppo Area Porto. La targa sarà scoperta in occasione della prima accensione del nuovo impianto di illuminazione. © RIPRODUZIONE RISERVATA