Turris, il condottiero sarà ancora Fabiano
La squadra: «Scritto la storia»

Sabato 23 Maggio 2020 di Raffaella Ascione
Torre del Greco resta in attesa del Consiglio Federale prima di lanciare quell’urlo liberatorio ingoiato per ben 19 anni, ma la serie C è ormai lì, a mezzo passo. Inutile negarlo. È per questo che – all’indomani del Consiglio Direttivo della Lega Dilettanti – capitan Longo ha scelto di affidare ad una lettera il proprio messaggio nei confronti della città. Ha parlato a nome dell’intera squadra, il bomber corallino.
«Oggi è il giorno in cui – scrive il capitano –, nonostante il recente periodo difficile, Torre del Greco torna a sorridere. Mi viene difficile spendere le parole più giuste a nome di tutti i miei compagni di squadra in questo momento, perché dovrei spiegare la sensazione indescrivibile in campo quando ad ogni tocco di pallone l'urlo corallino ci rendeva consapevoli della grande responsabilità di vestire questi colori e dell'onore di rappresentare questa fantastica gente».

Doverosi i ringraziamenti al presidente Colantonio, anello di congiunzione tra storia e futuro, oltre che al diggì Primicile, al tecnico Fabiano ed all’intero staff. «Oggi la Turris ha vinto – continua il capitano – lo ha fatto sul campo con insuperabile passione, l'ha fatto con i numeri di una dirigenza che ha scritto la storia di questa città in continuità con il passato più glorioso… Oggi quel momento è arrivato, come è arrivato il vostro urlo di esultanza alla notizia della Lega Pro, perché è indelebile dentro il cuore l'immensità della vostra passione. Sento a nome di tutti i miei compagni di squadra di dover ringraziare in primis il presidente Colantonio, affinché la sua tenacia e determinazione nel perseguire i risultati ottenuti sia da esempio per tutti. Ringrazio il direttore sportivo Primicile, il mister Franco Fabiano e il suo staff per averci accompagnato in questo fantastico cammino. Noi “C” siamo».

Ed a proposito di mister Fabiano, la sua conferma sulla panchina corallina pare ormai affare fatto. «Ci siamo costantemente sentiti e confrontati – spiega il direttore generale Rosario Primicile –, quindi c’è poco da aggiungere: Fabiano resta l’allenatore della Turris. Poi si vedranno i dettagli». L’intenzione è dunque dare continuità ad un progetto tecnico rivelatosi vincente, passando chiaramente anche per conferme importanti dell’organico che ha primeggiato nel proprio girone. «Partiremo dalle conferme per puntare a migliorarci», conclude Primicile.

Nel frattempo, l’unica vera antagonista sul campo della Turris, l’Ostiamare, celebra la promozione dei corallini. «La proposta della LND di cristallizzare la classifica – così i lidensi in una nota ufficiale – rende ufficiale, nel girone G, un successo meritato e dimostrato sul campo con una stagione di vertice. La Società Ostiamare augura alla Turris di proseguire, tra i professionisti, il cammino di successi intrapreso in questa stagione».
Immediato il riscontro del club corallino a fronte di uno «straordinario gesto che può definirsi una sorta di manifesto culturale del mondo del calcio». © RIPRODUZIONE RISERVATA