Turris di misura nel test col Vico,
Mele sulla questione Liguori

Sabato 10 Agosto 2019 di Raffaella Ascione
Un gol di testa del baby Tarallo decide l’amichevole del Massaquano - di questo pomeriggio - fra Turris e Vico Equense (foto a cura dell’ufficio stampa Vico Equense). Tra i corallini, assenti il centrocampista Forte ed il bomber Longo, tenuti a riposo. Nell’undici iniziale, mister Fabiano propone tra i pali Siani; in difesa i centrali Riccio e Varchetta, con Esempio e Liguoro ad agire sulle corsie; in mediana Aliperta, Fabiano e Franco; tridente offensivo composto da Alma, Sowe e De Simone.  
Nel secondo tempo, girandola di sostituzioni; questo lo scacchiere proposto dal tecnico corallino: Siani (23'st Piazza), Fabiano, Esempio, Prevete, Di Nunzio, Aliperta (10'st Falivene), Franco (22'st Esposito), Del Prete, Alma (10'st Lombardo) Sowe, Tarallo. 

Grana Liguori - Nel frattempo, duro affondo del consigliere Luigi Mele sulla questione stadio. 
«Il Sindaco non è in grado, per volontà e competenze, di assumersi responsabilità per il bene della città: lo dimostrano le dichiarazioni che ha rilasciato in merito ai lavori allo stadio Liguori. In un momento così importante per la Turris, coadiuvato da un sorteggio favorevole, bisognerebbe fare in modo che la squadra possa allenarsi tranquillamente e non ostacolarla interdicendo il campo ai giocatori. Interdizione tra l’altro ovviabile: perché i lavori vanno a rilento (non riprenderanno prima di fine agosto dato che il materiale non è disponibile), perché è possibile effettuare una consegna parziale dell'area di lavoro alla ditta e consentire l'utilizzo del campo alla squadra fin quando gli operai non sono all'opera, e perché l’area di gioco non è compromessa dai cantieri. Da tecnico dico che sarebbe bastata la creazione di un percorso che consentisse ai giocatori di raggiungere in sicurezza gli spogliatoi e da qui accedere direttamente al campo, ove tra l’altro si sarebbero potuti allenare anche durate le ore serali. Questo dimostra che quest’Amministrazione non vuole assumersi responsabilità per quello che è un bene comune della Città. Speriamo che questo mio suggerimento sia preso in considerazione, lo ribadisco: la squadra in questo momento ha bisogno di serenità per ottenere un buon risultato nel prossimo importante campionato». © RIPRODUZIONE RISERVATA