Il Napoli non molla sogno vetta:
«E adesso Lozano è buono?»

Martedì 18 Gennaio 2022 di Delia Paciello
Il Napoli non molla sogno vetta: «E adesso Lozano è buono?»

Il Napoli torna a sorridere in campionato dove è ancora tutto possibile. E così la vittoria al Dall’Ara permette agli azzurri di rosicchiare punti alle avversarie avvicinandosi sempre più alle milanesi e fa dimenticare la pesante sconfitta in Coppa Italia, che solo qualche giorno fa aveva tinto di pessimismo la città. Complice anche un Bologna non particolarmente pericoloso e alquanto statico, la squadra di Spalletti ha potuto dominare in scioltezza ogni parte del campo ritrovando quel bel gioco fatto di tanto palleggio e improvvise verticalizzazioni che aveva fatto sognare i tifosi nella prima parte della stagione. Ma anche i rientri fanno gioire i napoletani: «Ecco il nostro supereroe mascherato in campo»; «Sbaglio o è tornato pazzo e irrefrenabile come prima? Victor, ma noi ti amiamo così», sono solo alcune delle dediche per Osimhen, pronto a dare il suo contributo subentrando nella mezz’ora finale.

 

Se nelle ultime gare il Napoli ha sofferto in attacco non riuscendo a finalizzare tanto che l’attesa per Victor si faceva sempre più trepidante, stavolta ci ha pensato Chucky a finire ben due volte in rete, facendo esplodere i social. E allora c’è anche chi subito coglie il cambio di umore: «Da Lozano nun’è proprio ‘bbuono a Lozano è ‘nu mostro, è un attimo». Ma bravi anche i compagni che hanno favorito le azioni da gol: Mertens che ha aperto per l’assist di Elmas sul primo gol, e poi Zielinski pronto per l’assist di Fabian sul secondo gol con quei passaggi perfetti in grado di aprire corridoi fra le mura avversarie.

 

Così mentre Fabian è stato ribattezzato dal popolo dei social come o’ professore, sono arrivati tanti applausi anche per Dries: «Dicevano che Spalletti voleva farlo riposare dopo i 120 minuti con la Fiorentina, alludevano alla sua età avanzata: Ciro vi ha zittiti tutti con una prestazione eccellente e tanta corsa», commentano in tanti.

Numerosi coloro che hanno apprezzato anche la buona volontà di Zielinski, dopo le ironie sul suo viaggio in treno da Afragola verso Bologna, per raggiungere i suoi compagni e farsi trovare pronto in campo subito dopo il tampone negativo: «Direttamente dalla stazione di Bologna al Dall’Ara con il suo zainetto e la voglia di far bene. Applausi Piotr», scrive qualcuno.

E poi, altra nota positiva, il clean sheet: nonostante un po' di fiato corto nel finale e alcuni cambi scelti anche per dare un po’ di minutaggio ai grandi assenti ma che forse hanno sbilanciato un po’ la squadra, il Napoli è riuscito a chiudere ancora una gara senza incassare gol, nonostante l’immensa assenza di Koulibaly. E festeggia sui social anche Juan Jesus, che insieme al suo collega Rrahmani, all’attenzione dei terzini e all’ottima lettura e interdizione di Lobotka raccoglie gara dopo gara sempre più consensi da parte dei napoletani.

Ma guardando la classifica e gli imminenti rientri Spalletti può pensare al futuro con grande ottimismo. È ora di smentire le voci sul calo di rendimento delle sue squadre da dicembre in poi? I tifosi azzurri sperano di sì, stavolta sognano che la parentesi buia sia già finita. Ma soprattutto «Teniamo la Juve lontano», è il loro appello, sopra ogni cosa.

Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio, 07:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA