Il Napoli vince anche a Bologna
ma sui social c'è chi critica Gattuso

Lunedì 9 Novembre 2020 di Delia Paciello

Un Napoli che è sembrato più forte di tutto. A tratti bello, a tratti meno. Che si tira dietro tanti applausi per il successo, ma anche qualche critica per il finale troppo sofferto contro un Bologna neanche particolarmente brillante. «Grandi ragazzi, siamo fortissimi»; «Ma non si può vincere soffrendo così col Bologna»; «Abbiamo giocato bene, bravi tutti»; «A me non piace una squadra che non riesce a chiudere la gara, sembra avere la partita in mano ma non arriva in porta e nei minuti finali rischia di pareggiare», sono i botta e risposta social.

 

Tuttavia tra polemiche ed esultanze, tutto bene quel che finisce bene. Arrivati di fatto tre punti importantissimi che riportano gli azzurri al terzo posto in classifica. «Il Milan si fermerà, le squadre di Pioli alternano sempre lunghe file di vittorie ad altrettante sconfitte, la Juve è dietro, questo è l’anno buono», commentano i più speranzosi. Senza dimenticare il caso Juve-Napoli e quei punti assegnati a tavolino che potrebbero ribaltare lo scenario in campionato. «Con quei quattro punti in più saremmo già in vetta, ma il palazzo prova a ostacolarci», è la protesta dei napoletani.

Anche stavolta polemiche arbitrali: «Mai che ci mandano arbitri capaci», «Al var hanno visto il tocco di mano di Osimhen e non il rigore per noi, o tutti i falli che ci hanno fatto»; «Non è sempre Natale, ma stavolta pure Pasqua ci ha rotto…». Tutto sommato  il risultato è arrivato comunque e gli applausi vanno a tutta la squadra. È stata la sera di Osimhen che ha deciso la gara, ma fra i più apprezzati anche Lozano, Bakayoko, Koulibaly.Ospina per le super parate: «Caro David, devi campare cento anni in grazia di Dio, con la sacca sempre piena e con la badante bona», gli augurano i tifosi.  

 

Qualche critica dai fantallenatori per Gattuso: «Quattro cambi hanno messo fuori quattro attaccanti di peso. E se avessero pareggiato come stavano facendo chi recuperava la partita? Gara messa in dubbio da cambi sbagliati». Insomma i tecnici social non sono del tutto entusiasti del match, qualcuno addirittura va giù pesante con Ringhio, nonostante l’andazzo niente male in stagione. E il mister un po’ nervoso a fine gara ha tenuto a chiarire che l’allenatore è lui, le scelte sono sue e la responsabilità anche, e che qui un po’ tutti vogliono fare gli allenatori dalle loro comode sedie. Cosa per niente nuova a Napoli, e forse un po’ ovunque: quando il calcio e la passione sono forti, tutti si accaniscono anche sulle scelte tecniche e se ne fanno maestri.

Ultimo aggiornamento: 10:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA