La mamma di Ciro Esposito attacca la Lega calcio: un'offesa far giocare ancora a Roma la finale di Coppa

Mercoledì 3 Dicembre 2014

La finale di Coppa Italia 2015 si giocherà il 7 giugno prossimo a Roma, proprio dove il 3 maggio scorso venne colpito a morte Ciro Esposito.

«Mi sento profondamente offesa e ferita dalla decisione - giunta a margine dell'assemblea ordinaria della Lega di serie A pochi giorni fa - di disputare la finale di Coppa Italia 2014/2015 a Roma il prossimo 7 maggio 2015», ha detto nel corso della trasmissione "Acan con gli Azzurri" su Tele A + Antonella Leardi, la mamma di Ciro Esposito, il tifoso azzurro morto in seguito agli scontri avvenuti fuori allo stadio Olimpico di Roma lo scorso 3 maggio.

«Come mamma e come napoletana - ha ribadito la Leardi, che è anche presidente dell'Associazione Ciro Vive Vittime della violenza sportiva - mi sento di nuovo offesa, soprattutto perché non è ancora stata fatta giustizia per mio figlio Ciro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA