Coronavirus, l'odissea del Pampa Sosa:
due giorni di viaggio per tornare a casa

Mercoledì 25 Marzo 2020
Ha dell'incredibile la storia che riguarda Roberto Sosa, il Pampa tanto famoso a Napoli per aver vestito la maglia azzurra negli anni difficili della rinascita del club. L'argentino, oggi allenatore in Bolivia, ha dovuto lasciare di corsa il Paese per la quarantena indetta improvvisamente facendo ritorno a casa, ma per fare rientro in Argentina sono stati necessari due giorni di viaggio e tre diversi bus che l'hanno riportato in patria, prima della chiusura delle frontiere. L'ex attaccante dovrebbe essere in queste ore a La Plata, concludendo la sua odissea personale.

LEGGI ANCHE Boga, il Barcellona si ritira dalla corsa: c'è il Chelsea tra l'esterno e il Napoli

«Appena sono stato informato dal consolato argentino ho scelto di fare ritorno a casa. Eravamo già in quarantena con il Ciclón de Tarija, la squadra che sto allenando, ma non c'era alcun caso lì» ha chiarito ai microfoni dei media argentini il Pampa Sosa. «Adesso non vedo l'ora di arrivare a casa e stare con la mia famiglia, viste le notizie che mi arrivano dall'Italia dobbiamo evitare ogni uscita». Ultimo aggiornamento: 18:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA